sabato 30 aprile 2011

Beatificazione di Giovanni Paolo II, diretta sui social network

L'attenzione del mondo è tutta rivolta verso Roma che sta ospitando migliaia di pellegrini giunti per la beatificazione di Giovanni Paolo II, il Papa più amato della storia recente anche dai potenti del pianeta. La veglia e la beatificazione di Papa Wojtyła vanno in diretta live su Facebook, Twitter e YouTube in modo da mostrare, anche a chi non è potuto andare a San Pietro, tutte le fasi dell'evento in diretta. Ricordiamo ai lettori di questo blog gli indirizzi per seguire la beatificazione di Karol Wojtyla:

  • twitter.com/#!/Pope2YouVatican
  • facebook.com/vatican.johnpaul2
  • youtube.com/user/vatican
  • karol-wojtyla.org
  • radiovaticana.org/index.html

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 29 aprile 2011

Lamberto Sposini, malore e ultime notizie

Il celebre giornalista Mediaset, oggi in Rai, Lamberto Sposini è ricoverato al reparto rianimazione dell'ospedale Santo Spirito di Roma per un malore improvviso prima di iniziare la diretta delle 14 sul matrimonio di William e Kate. Poco prima della messa in onda della Vita in Diretta, Sposini si è sentito male ed è stato portato via in ambulanza e sarebbe, secondo le ultime notizie, in gravi condizioni. Interrotta la trasmissione e cambiata la programmazione, la causa sembrerebbe un ictus: su Facebook i tanti messaggi di preoccupazione per le condizioni di salute dell'amatissimo giornalista affollano le bacheche di chi ha pubblicato la notizia. Intanto sembra che le condizioni di Lamberto non siano ancora stabili per dichiararlo fuori pericolo: noi della redazione ci uniamo al coro di auguri per un pronto ritorno in tv.

---

Aggiornamento del 17 maggio 2011: le condizioni di Lamberto Sposini sono in netto miglioramento: già da ieri il popolare conduttore ha aperto gli occhi spontaneamente, anche se la prognosi resta riservata. I miglioramenti sono lenti ma progressivi e, soprattutto, senza particolari criticità.

---

Aggiornamento del 10 giugno 2011: Lamberto Sposini ha superato la fase critica e le sue condizioni cliniche sono in netto miglioramento. A comunicarlo, Rodolfo Proietti e Giulio Maria del Policlinico Agostino Gemelli di Roma, che escludono la perdita di memoria. Le condizioni cardiache e respiratorie di Lamberto sono definite buone e la prognosi è sciolta, ossia si prevede un graduale ristabilimento del celebre conduttore televisivo ed una successiva fase di riabilitazione. Ricordiamo che Sposini fù ricoverato il 29 aprile scorso nel reparto di terapia intensiva a seguito di un malore occorso poco prima di una diretta tv sul matrimonio di William e Kate Middleton. Intanto, i messaggi di auguri su Facebook si sono moltiplicati e una delle pagine con più seguito per lasciarne è Forza Lamberto Sposini raggiungibile, dopo il consueto login al social network in blu, all'indirizzo: facebook.com/pages/Forza-Lamberto-Sposini/130331593707893.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

YouTube, seguire William e Kate in diretta streaming

A grande richiesta, ecco il canale YouTube per seguire in diretta streaming il matrimonio tra il Principe William e Kate Middleton. Al momento mancano 50 minuti per la diretta, avete tutto il tempo di gironzolare su Facebook e sui blog alla ricerca degli ultimi gossip riguardanti William e Kate. Digitate per la diretta da YouTube il canale ufficiale www.youtube.com/user/TheRoyalChannel (riportato anche in streaming su FB Login) oppure se disponete di Microsoft SilverLight potete andare sullo streaming della Rai e/o Mediaset che seguiranno tutte le fasi delle nozze reali in una vera e propria maratona mediatica ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 28 aprile 2011

Video William e Kate parodia virale su Facebook e YouTube

Guarda la danza di entrata del matrimonio reale di William e Kate: un video virale che ha preso possesso dei server di Facebook e YouTube con milioni di visualizzazioni in pochi giorni. La trovata pubblicitaria della T-Mobile inglese oltre al Principe William e Kate Middleton mostra tante controfigure-sosia, scomodando perfino la Regina, che si dimenano a tempo di musica proprio in occasione del matrimonio più atteso in assoluto, una specie di presa in giro che perfino il principino Harry ha pubblicato sulla propria bacheca ufficiale su Facebook. Per chi se lo fosse perso, ecco il video del finto matrimonio di William e Kate per ridere un pò... Se poi volete dare uno sguardo alla pagina ufficiale della T-Mobile, effettuate il login a Facebook e digitate l'indirizzo facebook.com/tmobileuk

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Apple iPhone traccia gli utenti, ammissione di Jobs

Noi non tracciamo nessuno! Con queste poche lapidarie parole alcuni giorni fa era lo stesso Steve Jobs ad affermare senza mezzi termini che la Apple non tracciava le posizioni GPS e WiFi degli utenti, salvo poi fare una retromarcia clamorosa con un comunicato ufficiale che sa molto di "scusate, ci avete scoperto". Infatti è giunta la spiegazione ufficiale dall'azienda della mela, la quale ha diffuso una nota in queste ore ammettendo che i dispositivi che utilizzano Apple iOS registrano indefinitivamente (ossia da quando esce dalle fabbriche fino alla distruzione del dispositivo stesso) le posizioni di celle e reti wireless ma questi dati non sono utilizzati per fini commerciali ma solo per migliorare il servizio di localizzazione che viene inviato in modo anonimo (???) ai server di Cupertino anche se non è criptato sul device e può essere banalmente letto da chiunque armato di un editor di testo tipo Blocco Note. La funzionalità, si promette, non verrà eliminata nelle prossime release dell' iOS ma sarà solo limitata e cifrata. Apple precisa che il tracciamento ha il solo scopo di velocizzare i servizi di geolocalizzazione anche se viene disattivato il GPS... Insomma, avete voluto un melafonino o l'iPad? Ora vi tenete pure la localizzazione :(
Se poi volete leggervi le amenità scritte nella nota ufficiale diffusa dalla Apple, digitate www.apple.com/pr/library/2011/04/27location_qa.html nella barra degli indirizzi del vostro browser preferito.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Finte conversazioni Facebook Fake Convos

Volete divertirvi o stupire i vostri amici con una conversazione con qualche vip? Su Facebook c'è una applicazione che fa al caso vostro e si chiama Fake Convos ossia "Finte Conversazioni". Il servizio è infatti capace di creare chiacchierate fasulle sul social network in blu con un profilo creato a piacere. Effettuate dunque il login a Facebook e recatevi sulla pagina di Fake Convos (fakeconvos.com/newconvo.php) lanciate l'applicazione scegliendo la foto del profilo col quale conversare nel menu sulla sinistra. Ora basterà far dire al nostro vip creato ad hoc qualcosa e Fake Convos ce lo genererà come se fosse una chiacchierata reale su Facebook. Fate scherzi ai vostri contatti, spacciatevi per amico delle persone più famose su FB e soprattutto, fatevi quattro risate quando svelerete l'arcano. A proposito, ecco qui uno screenshot di cosa pensa Zio Zuck del nostro blog ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 27 aprile 2011

Facebook stars, gli utenti tipici da social network

Altoids lancia il divertente "The Stars on Facebook", ossia gli stereotipi degli utenti del social network in blu: un video ad effetto virale che gira da alcuni giorni nella piattaforma più clickata del web e che raggranella Mi Piace come se piovesse. Il video, pubblicato anche su YouTube, mostra esagerando i comportamenti tipici di alcuni tipi di utenti di Facebook scatenando risate in chiunque ci si riconosca. Un pò come accadeva nell'elenco delle persone più odiose di FB che tanto ha avuto successo in questo blog, su Stars on Facebook si va dal Like-A-Lot, ossia colui che clicca in modo spasmodico il pulsante del Like fino all'esaurimento nervoso, al Lyric Lover, che tappezza la propria ed altrui bacheca di link a video musicali e canzoni che conosce solo lui. C'è poi l'Oversharer, che condivide ogni istante della sua vita informandoci su tutto ciò che fa, c'è la Principessa Snapshot che ama pubblicare scatti sexy sul Facebook (wow!) catturando le attenzioni di chiunque capiti sul suo profilo. C'è poi il Jet-Setter, una specie di TG attivo 24 ore su 24 che vuole informarci su cosa accade nel mondo, il Food-O-Grapher, fotografo di ogni cosa gli capiti di ingurgitare, il Past-Blaster, ossia il postatore di foto vecchie di quando era in culla o dei propri genitori, nonni e parentado vario, il Friend Tycoon, che ha scambiato Facebook per il gioco a chi ha più amici e chiede amicizie alle persone più strampalate giusto per vedere incrementato il contatore del numero di amici (che prima o poi inevitabilmente scoppia). Insomma, fatevi due risate e fateci sapere se vi è piaciuto ed a quale categoria appartenete ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 26 aprile 2011

21 maggio fine del mondo, Marsili la causa?

Ci risiamo: il prossimo 21 maggio 2011 potrebbe verificarsi l'apocalisse! La fine del mondo, secondo quanto si legge su tanti blog e siti, Facebook incluso, sarebbe dovuta all'eruzione di Marsili, il più grande vulcano d'Europa situato a 150km a largo della Campania (e quindi si tratta di un vulcano sottomarino). La sua pericolosità non sta tanto nella possibile eruzione, visto che è ancora attivo anche se sommerso, quanto nella possibilità che generi uno tsunami di bibliche proporzioni ben più grande di quello che ha sconvolto il Giappone nel recente passato, con conseguente innalzamento del livello delle acque e la fine della vita in buona parte delle zone costiere che si affacciano sul Mediterraneo, date le sue dimensioni eccezionali. I più catastrofisti su FB affermano che lo sconvolgimento potrebbe coinvolgere l'intero globo, anche se questa è una possibilità davvero remota (oltre che insolitamente fantasiosa). C'è infine chi pubblica astrusi calcoli riguardanti la Bibbia, e da tali calcoli sembra che la fine del mondo inizierà proprio il 21 maggio per concludersi il prossimo 21 ottobre 2011 ed in soli 5 mesi l'intera civiltà umana potrebbe essere cancellata da un incendio globale. Insomma, non c'è di che stare allegri a leggere le bufale che continuano a circolare con una certa insistenza su Facebook, ma almeno stavolta ci sarà poco da attendere visto che le date della presunta fine del mondo sono molto vicine... Voi che ne pensate di queste voci sull'apocalisse prossima ventura? E del terremoto previsto l'11 maggio? Vi è sorto il minimo dubbio che almeno una di queste teorie virali che circolano da tempo sul web possa essere fondata e, quindi, verificarsi?

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook Invia, novità dopo il Mi Piace

Facebook non fa in tempo a festeggiare il primo compleanno del pulsante Like / Mi Piace, che subito sforna una novità interessante: il bottone Send / Invia, il sostituto del classico invio per email che in qualche modo amplia le possibilità offerte ai partecipanti dei gruppi sul network in blu. Il pulsante infatti, una volta fatto click sul Send blu, consente di inviare una pagina o un articolo ad amici, iscritti a gruppi o ad un semplice indirizzo email con lo scopo dichiarato di rendere più semplice la condivisione dei contenuti sul web. Se il Mi Piace ha riscosso un vero e proprio boom di successi e consensi, tant'è che ha colonizzato l'intero web e si stima che ogni giorno circa 1 miliardo di pagine vengano linkate tramite il Facebook Like, la stessa sorte potrà avere il Send per quanto riguarda i suggerimenti che può essere inglobato nei siti esterni tramite le consuete API di Facebook, ossia col solito javascript o iframe. Google intanto applica la stessa logica del Mi Piace ai risultati delle ricerche dando risalto (e pesando) i +1 in base all'influenza che ogni singolo utente ha rispetto a chi visualizza il numero di preferenze: una specie di classificazione gerarchica degli utenti sulla fattispecie del ben noto Pagerank applicato, stavolta, agli utilizzatori del web.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

sabato 23 aprile 2011

Apple e Android tracciano gli utenti

E' notizia di 2 giorni fa la scoperta di un registro all'interno dei prodotti della casa di Cupertino, in particolar modo Apple iPad e iPhone, nel quale viene tenuta traccia di ogni posizione GPS latitudine e longitudine nella quale si trova il device durante il suo normale funzionamento. Il file in questione, assolutamente non criptato di default, risulta essere una grave violazione della privacy degli utenti nel caso fosse letto in qualche modo da futuri software: al momento infatti non viene pressochè utilizzato da alcun servizio di iPhone/iPad. Bufera sulla Apple, che ancora non si è degnata di una risposta sui motivi della creazione di tale archivio, sbeffeggiati dagli utenti Android che però non hanno di che stare tranquilli: anche il sistema operativo per cellulari made in Google ha al suo interno un registro che memorizza sia la cella Umts/Gsm che gli spot Wifi ai quali lo smartphone si connette. C'è da dire che il dispositivo memorizza solo le ultime 200 wireless e 50 celle rilevate, comunque il problema resta per gli utenti, che vedono una privacy ridotta all'osso per scopi non meglio precisati: i produttori di iOS4 e Android ben si guardano dal rilasciare dichiarazioni in merito, ma di sicuro nelle prossime release dei rispettivi sistemi operativi ci metteranno una pezza per evitare le polemiche, sacrosante, che li stanno investendo.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 22 aprile 2011

Facebook dentro Skype, ora si può

Se avete scaricato l'ultima release del client Skype per Windows, avrete sicuramente notato come gli accordi tra il colosso del VoIP e Facebook abbiano portato ad una integrazione sempre maggiore del giocattolo di Mark Zuckerberg proprio dentro lo stesso Skype. Infatti con la nuova versione disponibile per il download all'indirizzo skype.com/intl/it/get-skype/on-your-computer/windows/ ed effettuabile dopo la login (purtroppo la moda dilagante di chiedere una registrazione con i dati degli utenti è dura a morire) avremo più Facebook disponibile all'interno del client di messaggistica istantanea e videochiamate più popolare del web. In particolare è possibile, grazie a nuove funzionalità, che non sempre funzionano come previsto, lasciare commenti e vedere le bacheche dei propri amici nonchè chiamarli sia su telefono che tramite Skype nel pannello Facebook. C'è in sostanza un evidente tentativo di incorporare FB nel client Skype, anche se l'obiettivo finale di Zio Zuck è senza ombra di dubbio quello di portare la tecnologia proprietaria Skype, che permette chat e videochiamate sicure, direttamente tra le funzionalità di Facebook, il quale, al momento, non brilla di certo sotto questo punto di vista.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 21 aprile 2011

Obama comizio Facebook in diretta

E' stata l'arma che ha decretato la sua vittoria alle elezioni, ora Barack Obama continua a cavalcare la popolarità di Facebook ed inaugura un nuovo modo di comunicare creando un vero e proprio comizio in diretta web. Padrone di casa Mark Zuckerberg, teso ed emozionato come poche altre volte anche se giocava in casa, dato che il tutto si è svolto nella sede centrale di Facebook. Durante l'evento il presidente Obama ha risposto alle domande poste dagli utenti della rete ed ha anticipato (sigh!) le linee guida per la sua gestione politica. Nella fattispecie, si prevedono tempi duri per l'aumento ritenuto indispensabile delle tasse (che di certo nè Barack nè Zio Zuck avranno problemi a pagare) e, d'altra parte, tagliare il più possibile la spesa pubblica ed i servizi, per cercare di arginare la crisi che invalida quanto di buono fatto finora e fianca l'economia mondiale. Insomma, è definitivamente tramontato il facebook-iano "Yes we can" che solo 3 anni fa aveva convinto l'elettorato statunitense, ed i nuovi sacrifici preannunciati cambiano lo slogan in un più realistico "Yes we must", sempre divulgato in modo virale su Facebook sulla sua pagina ufficiale. C'è da notare che, a differenza dei politici italiani inspiegabilmente restii nell'uso degli strumenti informatici, in America sanno sfruttare davvero in modo esemplare i social network...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 20 aprile 2011

UFO, esistono o no? Video e pagine su Facebook

Leggevo oggi su Libero del video del ritrovamento di un alieno nelle nevi della russia orientale, nella Repubblica della Buriazia per la precisione, una prova evidente dell'esistenza degli alieni sul nostro pianeta. Nella pagina in questione, le foto ed il video amatoriale che inquadra prima da lontano quindi sempre più nei particolari il corpo esanime del "piccolo UFO" tra la neve della Buryatia con tanto di evidenti ferite e tracce di bruciature forse dovute ad un incidente. Su internet invece un video analogo d'epoca molto discusso per la sua presunta veridicità mostra un altro alieno morto circondato da militari. Le sembianze sono simili in entrambi i casi e sembrano dimostrare che gli UFO esistono davvero, anche se molti sono i dubbi soprattutto da chi mastica ogni giorno pane e bufala o aspetta rivelazioni shock da WikiLeaks che ha promesso ulteriori documenti segreti riguardanti le prove dei contatti tra alcuni governi (i soliti...) e forme di vita extraterrestri.

Su Facebook gli UFO sembrano essere di casa: a parte i soliti link spam acchiappa boccaloni, esistono centinaia di pagine e gruppi ad essi dedicati ma senza un sito preciso di riferimento. Il tutto è molto dispersivo, chi ha un account su Facebook spesso apre una pagina o un gruppo che tratta UFO ed entità extraterrestri senza curarsi troppo dell'esistenza o meno di un analogo con lo stesso nome. Se effettuate il login al network, potete visitare:

  • facebook.com/pages/Extraterrestri/48955861378 conta 169 Mi Piace
  • facebook.com/pages/Ufo-e-razze-extraterrestri/149065198443638 raccoglie quasi un centinaio di foto a tema
  • facebook.com/pages/EBE-Entità-Biologiche-Extraterrestri/149094771801870 piace a 263 persone
  • facebook.com/pages/Uforazze-extraterrestri-ufoalien-races/170614616295658 piace a 738 fan
  • facebook.com/ufohunters i cacciatori di fenomeni extraterrestri con quasi 40.000 like
  • facebook.com/group.php?gid=53450400730 è un gruppo su FB in lingua straniera
  • facebook.com/group.php?gid=131986223482426 altro gruppo straniero
  • facebook.com/pages/WETI-Wait-for-Extraterrestrial-Intelligence/36571037111 di quelli che aspettano segnali di vita da parte di intelligenze extraterrestri
  • facebook.com/alienmovies raccoglie tutta la filmografia riguardante gli UFO
  • facebook.com/pages/Disegnare-cerchi-nel-grano-spacciandosi-per-extraterrestri/116366908380163 che ha un titolo che è tutto un programma...
Insomma, ce n'è per tutti i gusti per gli internauti di Facebook, basta decidere se gli UFO esistono o meno per trovare un'infinità di utenti che la pensano come noi.

Per chi se lo fosse perso, questo è il primo video ripreso da Libero riguardante il corpo semisepolto dalla neve e girato da un gruppo di ragazzi nella fredda Russia:


Ecco il secondo video dell'alieno morto, tratto da YouTube:

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 19 aprile 2011

Il vincitore del GF11 è... Alessia Marcuzzi!

Altro che Andrea Cocco: il vero vincitore del Grande Fratello 11 è senza ombra di dubbio Alessia Marcuzzi. L'abbiamo vista bellissima in ogni puntata, ieri sera poi era un dolce mix tra il premaman e la sexy regina della notte: abolito il reggiseno (forse per l'arrivo del bebè che ha fatto esplodere le sue curve?), ha preso possesso delle telecamere lasciando in secondo piano un'edizione del Grande Fratello che di più scialba non si poteva vedere nonostante la durata record ed i tentativi della regia di rimischiare le carte ed i copioni sul più bello. Tra i finalisti, vince di un soffio, per un 51%, Andrea Cocco, il belloccio che nella casa ha trovato l'amore di Margherita, sul figlio del boss che da un deciso taglio al passato Ferdinando Giordano, in un trionfo di modelli positivi da proporre al pubblico. Fuochi d'artificio, balletti e famiglie riunite da questa esperienza mediatica, lacrime a tutto spiano, canzoni e stonature a tema, papà che si abbracciano le Margherite di turno che mostrano chiappe in favor di telecamera e siparietti tra Jimmy Barba, simpaticissimo a parte qualche uscita non proprio felice, ed il suo fratello-clone. Insomma, lo spettacolo su Canale 5 almeno ieri sera c'è stato e l'audience ha premiato Alessia Marcuzzi, Alfonso Signorini e tutta la troupe dietro agli specchi. Su Facebook la lotta per i fan è stata serratissima come nell'ultimo televoto ed oggi, sulle pagine più o meno ufficiali di Andrea Cocco non mancano messaggi di vittoria ed auguri per la storia d'amore con Margherita. Se volete darci uno sguardo, effettuate il consueto login a Facebook quindi digitate una delle seguenti url (tutte che rivendicano un certo grado di ufficialità):

  • facebook.com/pages/Andrea-Hirai-Cocco-Official/157432477629575 conta 61.000 fans
  • facebook.com/pages/Andrea-Cocco/162068170485120 invece ne ha circa 10.000
  • facebook.com/pages/Andrea-Cocco/163599956991583 conta 6.246 fans
  • facebook.com/pages/Andrea-Cocco/126455874076952 si attesta a quota 5.987 fans
  • facebook.com/pages/Andrea-Cocco/196704247014317 arriva a 3.152 fans
  • facebook.com/pages/Andrea-Cocco/157578210956613 piace a 2.639 persone
  • facebook.com/pages/Andrea-Cocco/185209354849542 ne conta 2.361
  • facebook.com/pages/Andrea-Cocco/147282588649841 piace a 1.805 persone
  • [...]
  • [..]
  • [.]
Insomma, c'è solo l'imbarazzo della scelta per dichiarare che apprezzate il vincitore del GF11.

A grande richiesta, riproponiamo il video-oops di Margherita Zanatta e del suo lato B commentato dalla Gialappa's a Mai Dire Grande Fratello, eccolo qui trovato su internet:

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 18 aprile 2011

Guendalina GF11 numero telefono cellulare su FB

Ricordate il putiferio scatenato lo scorso anno da Sarah Nile che aveva pubblicato il proprio numero di cellulare su Facebook, incompleto, per poi scusarsi pubblicamente a causa delle migliaia di telefonate giunte a tutti i telefonini che somigliavano al suo? Anche Guendalina Tavassi del Grande Fratello 11 ha fatto lo stesso ed ha reso noto sulla sua pagina Facebook il proprio numero di telefono cellulare. Una specie di regalo-sorpresa della mamma romana a tutti i suoi fan, i quali, dopo la sua uscita dalla casa del GF 11, invece che diminuire stanno aumentando: la popolarità di Guenda infatti è in ascesa esponenziale e le varie comparse nelle trasmissioni mediaset non fanno che gettare ulteriore benzina sul fuoco. L'ultima novità è il rifiuto di Guendalina del reality Uman Take Control, condotto da Michele Foresta (nelle vesti del simpaticissimo Mago Forrest) e da Rossella Brescia. La mossa di pubblicare il cellulare in bacheca su Facebook ad un pubblico potenziale di oltre 100.000 fans, per non parlare dei detrattori, è stata fatta di sicuro per aumentarne ulteriormente la popolarità e continuare a far parlare di se anche al di fuori della casa più spiata d'Italia, che stasera eleggerà il suo undicesimo vincitore. Per la cronaca il numero di telefono è sparito dopo pochi minuti quindi non ci sentiamo di pubblicarlo qui sul blog a tempo indeterminato... A proposito, voi chi dite vincerà il GF? I quattro finalisti, più o meno preannunciati, sono Andrea Cocco, Ferdinando Giordano, Jimmy Barba e Margherita Zanotta e, stando a quanto si mormora su Facebook, sembrerebbe proprio la ragazza a raccogliere il maggior numero di preferenze. Voi chi dite vincerà stasera al GF11?

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

sabato 16 aprile 2011

Privacy e velocità nuove sfide dei browser

Google Chrome ha fatto scuola sia alla Mozilla che allo stesso Zio Bill: non si è ancora diffuso il nuovo Internet Explorer 9 che già in Microsoft stanno lavorando celermente alla beta di IE-10 per inseguire i continui aggiornamenti da BigG, ma anche Firefox, con il controverso 4.0 che mette in primo piano il contenuto del web rispetto all'interfaccia utente, ha già pronta la prossima release FireFox 5 che punterà pesante sull'integrazione con i social network, Facebook in primis, e le pagine web in stile applicazioni desktop. Apple invece sembra più interessata all'aspetto privacy: è stata infatti confermato che nella nuova versione di Safari inclusa in Mac OSX Lion sarà presente la feature Do-Not-Track la quale permetterà all'utente di gironzolare sul web senza lasciare ai siti che visita la possibilità di tracciarne un profilo completo in base alle pagine visitate ed ai click effettuati sulle stesse. Un'ottima mossa per difendere la privacy dei navigatori, un pò meno per le aziende che ricavano utili dall'advertising e dalla pubblicità online, compresa la stessa Google, che non saprà cosa mostrare nei suoi banner estremamente mirati e personalizzati in base a chi è davanti al computer in quel momento. E' interessante notare come anche Explorer e Mozilla siano sulla stessa linea di intenti, e tramite un plugin adatto allo scopo, permettono di visitare siti e blog senza praticamente lasciare traccia delle preferenze dell'utente, mentre gli utilizzatori dell'ottimo Google Chrome dovranno per forza affidarsi a widget tipo il "Keep my opt outs" che risolvono il problema della privacy. E pensare che Mark Zuckerberg la pensa in tutt'altro modo quando pensa al suo giocattolino blu Facebook senza alcuna restrizione, perchè condividere è un valore... Mahhh!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 15 aprile 2011

Miss Facebook Latina 2011 la finale!

La nuova frontiera virtuale di Facebook diventa una vetrina per le aspiranti Miss.

È tutto pronto per quella che è stata definita la notte della bellezza e della moda a Latina. Domenica 17 aprile alle ore 22.00 si alzerà il sipario sul palco del Makkeroni Disco di Latina per dare vita alla Finale di Miss Facebook Latina, III edizione, in collaborazione con Miss Facebook Italia, partner ufficiale del concorso. Sono in tutto 26 le finaliste provenienti dalla nostra provincia, pronte a darsi battaglia a suon di sfilate, per contendersi lo scettro di Miss Facebook Latina 2011. Un titolo ambito da molte ragazze, perché negli anni passati ha portato fortuna a molte bellezze. Sul palco, a condurre la manifestazione domenica sera ci saranno l'ex Miss Facebook Latina, Veronica Pazienza, e Walter Viti, direttamente da Radio Luna. Una serata che avrà per protagonista la bellezza delle 26 ragazze finaliste, rese ancora più affascinanti dagli abiti di PAPRIKA, dalle acconciature del salone HairShine e dal trucco di Ale Fashion Style, unitamente ad alcune sfilate di moda. Durante la serata finale di domenica, oltre alla fascia di Miss Facebook Latina verranno consegnate la fascia di Miss Radio Luna e Miss Brown Sugar.

Credo che di questi tempi la voglia di apparire faccia da padrona - hanno commentato Marco Zardi e Viorica Calvano, gli ideatori del concorso on line - quale mezzo migliore di Internet per farsi notare? Facebook può diventare un trampolino di lancio per aspiranti modelle.

Una giuria accuratamente selezionata, che prevede la presenza di giornalisti e personalità dello spettacolo, a fine serata emetterà il verdetto che ci farà conoscere la nuova Miss di questa terza edizione. A seguire, KE DOMENICA, con il Djset di Andrea Bruzzese, i LOVEFORCE ospiti dai migliori club d'Italia, e le voce di ERNANI e LADY VIORIKA.

Appuntamento domenica 17 aprile 2011 presso il MAKKERONI DISCO RESTAURANT. Info e prenotazione tavoli: Marco - 329.44.24.514.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Auguri a Charlie Chaplin da Google

Avete visto su Google il nuovo doodle dedicato a Charlie Chaplin per il 122esimo anniversario dalla nascita dell'attore-regista? Un piccolo capolavoro che presente un video in bianco e nero di Charlot, ospitato su YouTube e sfumato per uniformarsi alla grafica della homepage di Google. Su Facebook le pagine più visitate e dedicate a Chaplin sono due: la prima conta 176.000 likers mentre la seconda arriva a quota 71.000 ma, in queste ore, il conteggio dei fan è in costante ascesa vista la data. Charlie Chaplin nacque infatti il 16 aprile 1889 a Londra ed è stato autore di oltre 90 film senza dimenticare il suo passato da produttore nonchè compositore e sceneggiatore. Per diventarne fan, effettuate il login a Facebook e digitate facebook.com/pages/Charlie-Chaplin/112404518771795 oppure facebook.com/c.chaplin.

Per quanti se lo fossero perso, eccovi riproposto il video Charlie Chaplin Google Doodle:

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Giochi tra ragazze e ragazzi in webcam, attenzione!

Lei 31enne altoatesina, lui 55 anni di Roma ma che si spacciava per 25enne bello e ricco: una relazione cresciuta sul web grazie alla chat e alle videochiamate spesso senza veli tramite programmi di messaggistica istantanea come Msn Messenger o Skype. Tutto sembra andare alla grande, ma dopo un pò lui pubblica su Facebook le foto dei loro "giochi" davanti alla webcam. Ovviamente le istantanee di lei fanno il giro del web in men che non si dica e giungono a parenti e amici della donna. La piccante relazione virtuale viene così sbandierata in ogni dettaglio, costringendo la ragazza a denunciare il tutto ai Carabinieri di Bolzano. L'ultima storia dal copione che si ripete ancora una volta ed ha come platea l'enorme pubblico di Facebook risale solo a ieri: la cosa peggiore è che potenzialmente chiunque può registrare quanto accade davanti alla webcam all'insaputa dell'altro, quindi non cadete in tentazione e non sfogate i vostri istinti sulla chat o su Facebook, potreste pentirvene amaramente in futuro!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 14 aprile 2011

фацебоок - Facebook

Parafrasando un celebre capitolo della saga James Bond, potremmo dire "dalla Russia con amore"? O meglio dalla Macedonia? Ultimamente arrivano qui su FB Italia visite dalle zone orientali dell'Europa... Ma non solo, sembra che una delle query più digitate sia proprio фацебоок, ossia Facebook, digitato su una tastiera decisamente non la classica 102 tasti con layout IT. Per gli utenti che ci leggono dall'estero, è incluso uno script automatico fornito dal colosso Google che permette di tradurre al volo il contenuto del blog in varie lingue, Russo o Macedone incluso, anche se con risultati spesso poco attendibili a causa dei costrutti delle frasi e dei vari significati che possono assumere le parole, non sempre correttamente contestualizzate perfino qui che si parla al 99% solo di фацебоок e di notizie relative al network di Zio Zuck. Per chi fosse interessato all'inclusione di tale widget sul proprio sito o blog, l'indirizzo da digitare è translate.google.com/translate_tools... Buona navigazione a tutti ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Il pianeta delle scimmie 2011, prequel su Facebook

Erano ormai 3 anni che se ne parlava: il nuovo Pianeta delle Scimmie sarà presto nei cinema a partire dal 5 agosto 2011, metà novembre per la versione italiana doppiata. Prequel del capolavoro del '68 e del remake del 2001 diretto da Tim Burton e che ha riscosso un discreto successo di pubblico ma non della critica che lo ha platealmente bollato anche per il finale, il Pianeta delle Scimmie 2011 dovrebbe plausibilmente chiamarsi nella versione statunitense Rise of the Planet of the Apes e su Facebook è già possibile ammirarne alcune foto in computer graphics dei geni della WETA che hanno già stupito il mondo del cinema con Avatar nonchè del Signore degli Anelli. Effettuate quindi il consueto login al network in blu, poi digitate l'indirizzo facebook.com/apeswillrise: la fan page raccoglie, oltre ai 12.100 likers, alcune foto, concept art ed un video trailer in HD della durata di 4 secondi che bastano ad impressionare per la cura dei dettagli e dell'espressività nell'animazione della scimmia Caesar, il protagonista della storia che a causa di una mutazione cerebrale causata da esperimenti medici per combattere il morbo di Alzheimer tramite una specie di virus: ecco qui sotto il video presente su Facebook e su YouTube, davvero un lavoro di livello superiore al precedente capitolo del 2001. La storia, secondo i rumors raccolti in rete, dovrebbe essere ambientata nella città di S. Francisco attuale e rivela l'inizio della guerra tra uomini e scimmie che ha portato al rapido declino della nostra civiltà per lasciare spazio all'organizzazione piramidale dei nuovi primati evoluti proprio a causa dell'uomo... Ne vedremo delle belle!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 12 aprile 2011

9 novembre 2011 asteroide sulla Terra

Non bastavano le strampalate previsioni apocalittiche del prossimo terremoto a Roma per l'11 maggio 2011: ora ci si mette pure l'asteroide 2005-YU55, nome tutt'altro che semplice da memorizzare, ma che ben presto diventerà una vera e propria stella di Facebook a causa del solito fenomeno virale. Se infatti le ultime notizie diffuse da astronomi e scienziati di mezzo mondo sono state assorbite da FB a mò di spugna, lo stesso non si può dire per quanto riguarda la loro affidabilità: c'è chi storpia i 327.000 km della distanza del passaggio tra la Terra e la Luna riducendoli a soli 327 kilometri, con, ovviamente, annessa e connessa catastrofe sul pianeta Terra per questo enorme sasso di 400 metri in rotta verso il nostro amato pianeta. Panico e gruppi contro l'asteroide YU55 che arriverà a mezzanotte circa del 9 novembre 2011, anniversario, tra l'altro, della caduta del muro di Berlino, roteando nei cieli con un periodo di circa 20 ore, ossia compiendo un giro completo su se stesso in poco meno di 1 giorno. Facebook l'ha presa male oggi, figuriamoci che succederà nel prossimo 2028 quando il record di vicinanza per un asteroide sarà battuto da 2001-WN5 il quale passerà a soli 230.000 km dalla Terra... Se mai Facebook esisterà ancora! Nell'attesa del 9 novembre 2011 e dell'asteroide, preparate pure gli ombrellini tipo Wile E. Coyote ;)

---

Aggiornamento del 9 novembre 2011: ecco la foto dell'asteroide 2055 YU55 a 1.380.000 km dalla Terra scattata dall'antenna Deep Space Network a Goldstone (CA) alle ore 11.45 Pacific Standard Time. Il passaggio dell'asteroide, come ampliamente previsto, non ha causato alcun problema. Su YouTube è disponibile anche il video che mostra il passaggio dello YU55 all'indirizzo youtube.com/watch?v=zR8A1LHIQqU.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook, server a sua immagine e somiglianza...

Come fare a risparmiare milioni di dollari in energia elettrica e componenti hardware? E' quanto si stanno chiedendo da tempo a Palo Alto i vertici di Facebook, preoccupati delle enormi richieste in termini di risorse elettriche dalle proprie server farm. In effetti, da un anno e mezzo è stato avviato lo studio interno Open Computer Project che cerca, con la collaborazione delle grandi aziende produttrici di server ed hardware in generale, quali HP, Intel, AMD e Dell, di creare delle macchine su misura per Facebook che siano energeticamente più efficienti, insomma, disegnati apposta per far girare il software che gestisce tutta la piattaforma in blu.
Il problema, secondo Mark Zuckerberg, è che sul mercato le macchine sono troppo "generiche" e mancano delle feature delle quali FB ha bisogno. L'idea è quella di gestire l'enorme mole di dati degli utenti con computer fatti su misura per la società di Palo Alto con l'obiettivo dichiarato di aumentare la velocità e la reattività del network del 35-40% con richieste energetiche inferiori di circa il 25%. Per poter giungere a questi obiettivi ambiziosi, la server farm di Prineville, negli Stati Uniti, sarà aperta alle aziende partner per poterne studiare i difetti e migliorarne le capacità: nella speranza che i milioni spesi per l'ottimizzazione si traduca in benefici tangibili per gli utenti che accedono a Facebook e soprattutto per l'ambiente. Ricordiamo che anche GreenPeace sta cercando da tempo di convertire alle fonti rinnovabili l'alimentazione delle server farm di Zio Zuck tramite l'iniziativa Facebook Unfriend Coal con tempistiche che prevedono un piano di conversione entro il prossimo 22 aprile.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 11 aprile 2011

Report puntata 10 aprile: Facebook e Google rubano dati?

Molto clamore ha suscitato la puntata di ieri sera 10 aprile 2011 di Report su Rai3: sotto la lente di ingrandimento sono finiti i due giganti del web, Facebook e Google. Il filo conduttore, quello di prendere i dati degli utenti in modo volontario e lucrarci sopra. Facebook fa tutto ciò in modo automatico, ossia sono gli stessi utenti a fornire al gigante in blu il proprio profilo personale con tanto di data di nascita, residenza e numero di telefono cellulare per verificare l'account in caso di problemi, nonchè le proprie preferenze (leggasi i Mi Piace / Like clickati sui siti). Google invece lavora di fino, utilizzando i cookie che tracciano il profilo del navigatore davanti al computer e presenta, nei suoi annunci pubblicitari mirati presenti pressocchè ovunque i link che potrebbero interessare maggiormente all'utente. La stima del valore di ogni singolo utente si aggira intorno ai 100 dollari americani, ecco perchè si parla di valutazione complessiva di Facebook superiore ai 50 miliardi di dollari senza dimenticarci che la lotta ai falsi profili (fuorvianti per il marketing e per eventuali rivendite dei dati a terze parti) porta indubbi benefici sia di minore gestione di dati nei server che, appunto, maggiore targettizzazione. Sparita del tutto la privacy, si fa spesso a gara a chi pubblica di più di se stesso, senza dimenticare che taggare qualcuno o pubblicare foto davanti ad una platea di 500 e oltre milioni di utenti della rete può, in caso di denuncia, far passare qualche anno dietro alle sbarre a chiunque (che non si chiami Silvio eheheh): ricordiamo infatti i numerosi casi di vendetta tra ex-fidanzati-partner o la lunga serie di licenziamenti per l'uso indebito di Facebook e dei suoi commenti riguardo il proprio lavoro. E che dire di chi cerca di portare via utenti al network in blu? Censurato in men che non si dica con un battaglione di avvocati pronti a fare le penne a chi osi dare una svegliata, leggasi Seppukoo) alla gente sul vero scopo di questa bella rete sociale dove tutti condividono di tutto e di più, ossia il "vil denaro". Report ha solamente detto ciò che tutti già sapevano ma, nonostante ciò, le polemiche non sono mancate, sia da una parte di utenti Facebook-maniaci che dai detrattori del network... Ricordate i 10 motivi per cancellarsi da FB? Magari su alcuni punti si è esagerato, ma la verità di fondo secondo noi è molto vicina a quanto descritta da Report nella puntata di ieri sera. Voi da che parte state?
Per chi se lo fosse perso, ecco un video tratto da YouTube (anche lui sotto la lente di ingrandimento di quelli di Rai3) della puntata del 10 aprile di Report riguardante i social network "il prodotto sei tu":



Ci sono arrivate nella notte alcune email riguardanti Google e la sua dashboard, ossia il luogo-bacheca dove poter vedere tutti i dati memorizzati dell'utente dai servizi offerti e collegati a Google stessa. Qui il post che parlava della Google DashBoard e la relativa privacy, dateci uno sguardo ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

sabato 9 aprile 2011

Larry Page punta forte su YouTube

Investire 100 milioni di dollari sul network YouTube: è questa la prima mossa di Larry Page, nuovo CEO di Google dopo Eric Schmidt, che fin da subito vuole mettere le cose in chiaro e riorganizzare a modo suo tutta Mountain View. In particolare, YouTube dovrebbe cercare di competere con le TV via cavo facendo cassa grazie ai banner AdSense inclusi già sul network e nei video (cosa peraltro poco gradita agli iscritti) ma offrendo, rispetto ad oggi, film in streaming, video musicali ed altre trasmissioni tipiche della televisione spalmati in una ventina di canali tematici. Un capovolgimento di intenti per il network YouTube che ha fatto dell'upload video dei propri utenti il proprio punto di forza, ma che ora riceve la spinta dalla concorrenza di Apple, già da tempo nel campo dei film in streaming, nonchè di Netflix. YouTube diventerà pian piano una TV streaming che offre news, serie televisive, informazioni e video sportivi per attirare i forti investimenti delle aziende che ora snobbano il web per puntare su radio e tv. Vedremo se la scommessa di Larry Page cambierà per l'ennesima volta il volto di uno dei portali internet più amati e visitati in assoluto.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 8 aprile 2011

EgoBook idea regalo per Facebook cartaceo

Un insolito servizio che permette di stampare su carta la propria vita virtuale in blu: EgoBook infatti offre la possibilità di trasporre su carta stampata e racchiudere in un vero e proprio libro tutto quanto raccolto sul network Facebook. Una volta effettuato il login a FB e digitato sulla barra degli indirizzi apps.facebook.com/my-egobook verrà richiesta l'autorizzazione per accedere ai propri dati personali. L'applicazione effettua il download della nostra vista sul network, le foto, i post ed i commenti, e li riordina in sequenza temporale per mostrarci la nostra evoluzione digitale dalla registrazione agli ultimi momenti. Il tutto condito con l'evoluzione nel tempo della nostra foto del profilo che finirà in copertina, mentre all'interno oltre a quanto già preannunciato finirebbe anche una speciale classifica degli amici su FB con i quali abbiamo interagito maggiormente ed una specie di mosaico nel quale le tessere sono costituite dalle foto dei nostri amici su Facebook. Un'idea innovativa, questa di EgoBook, che di sicuro otterrà un discreto successo anche considerando il prezzo base di 29 dollari, pari a circa 20 euro, che promette di recapitare all'indirizzo indicato il pacchetto con il libro. Se lo provate, magari per un regalo inaspettato a qualcuno dei vostri contatti, fateci avere un feedback ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 7 aprile 2011

Mozilla Firefox, classifica addons lenti

Mozilla Firefox, uno dei browser web più diffusi sia sulla piattaforma Windows che Linux è sicuramente il preferito in assoluto per la molteplicità dei plugin disponibili che vanno ben oltre le semplici feature che possiamo trovare per Internet Explorer o Google Chrome. Eppure, in questa selva di plugin ed addon, c'è più di qualche pecora nera. Non stiamo parlando di BlackSheep e di come trovare i profili Facebook via wireless lan, ma di plugin che rallentano in modo sensibile l'avvio ed il funzionamento del browser di casa Mozilla. E' stata pubblicata sul sito ufficiale la classifica dei plugin che rallentano di più lo startup del browser Firefox, e tra questi c'è clamorosamente FireBug, stra-utilizzato da web designer e sviluppatori di mezzo mondo. Ecco quanto riportato sul sito ufficiale:

  1. FoxLingo, un traduttore/dizionario - 74% più lento
  2. Firebug di Joe Hewitt - 74% più lento
  3. AniWeather, previsioni meteo in tempo reale - 54%
  4. FlashGot, il plugin di Giorgio Maone - 50% più lento
  5. FoxClocks - 46%
  6. FoxyTunes di Alex Sirota, Yahoo! Inc. - 44%
  7. Video DownloadHelper, anche questo diffusissimo - 33% più lento
  8. FastestFox / Browse Faster - 33%
  9. Xmarks Sync - 30%
  10. Similar Web / trova i migliori siti su internet - 23% più lento
Come avrete notato, il boot più lento di Mozilla Firefox è clamoroso nel caso di Fastest Fox che dovrebbe, almeno nelle intenzioni, rendere la navigazione più veloce anche sui computer poco dotati e con linee Adsl "pigre"... Meglio quindi disattivarli per default per tornare a tempi di avvio più consoni!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Alessia Marcuzzi su Facebook

Era solo questione di tempo: anche la bionda conduttrice del Grande Fratello 11 Alessia Marcuzzi ha deciso di sbarcare ufficialmente su Facebook con una pagina tutta sua. Da una decina di giorni infatti le gambe più lunghe di Mediaset sono finalmente su FB per la gioia dei suoi numerosi ammiratori. Stanca delle decine di pagine aperte dai fans, nonchè dei falsi profili sul network di Zio Zuck, Alessia ha postato una 40ina di foto personali in vacanza con le amiche, sue foto da piccola ed alcuni autoscatti anche senza trucco. "Ragazzi... sono veramente io!! Ho deciso di aprire un FB ufficiale dopo aver trovato un sacco di profili in giro con persone che rispondevano al mio posto! Che brutto! ... Vedevo gente che scriveva commenti sui concorrenti del GF o sulla mia vita privata inventandosi tutto!!!" si legge nella pagina reale di Alessia. Visto il caos di profili e di pagine della Marcuzzi, ecco la pagina ufficiale reale su Facebook raggiungibile dopo il consueto login all'indirizzo: facebook.com/pages/Alessia-Marcuzzi/191405540894840 (facebook.com/alessia.marcuzzi). Questo invece facebook.com/profile.php?id=1112225300 il profilo su FB di Francesco Facchinetti. Auguri ad entrambi per la bimba in arrivo!!!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Leo Messi su Facebook

Quasi 7 milioni di FB-like in meno di un giorno... Possibile? La pagina ufficiale di Leo Messi su Facebook ha stracciato ogni record: per la stella del Barcellona, solitamente talmente schivo e riservato da potersi contare col contagocce le parole rilasciate a stampa e media, un vero e proprio botto sul social network in blu. La pagina di Messi, raggiungibile e like-abile dopo il consueto login a Facebook digitando l'indirizzo facebook.com/LeoMessi, ci sembra più una trovata pubblicitaria del suo main sponsor, l'Adidas, che una idea del poliedrico asso argentino. La conferma giunge dai link presenti nella pagina (oltre alla sua fondazione, all'Unicef, al Barcellona, campeggia proprio l'Adidas) nonchè dal video dell'amichevole Argentina-Spagna dello scorso 7 settembre 2010 nel quale fa ciò che vuole di avversari e pallone. Se ve lo foste perso, eccovelo riproposto direttamente dal network YouTube:



A parte lo sbarco in pompa magna su Faceboo, che ci sembra una pura trovata pubblicitaria, c'è da ammettere che è davvero uno spettacolo assistere alle sue giocate da campione, dentro e fuori dal campo di gioco!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 6 aprile 2011

Facebook mobile, che numeri!

Un aumento del 150% in un solo anno: gli utenti di Facebook mobile, ossia quelli che effettuano il login al social network in blu da dispositivi come iPhone/iPod/iPad, smartphone Android o Nokia, sono passati dai 100 milioni circa di febbraio 2010 agli oltre 250 milioni odierni. Un successo incredibile che conferma le previsioni del web portatile e che vede gli utenti sempre più connessi in qualunque attività siano coinvolti. La stessa Google sta investendo fortemente nella navigazione da dispositivi mobili, puntando tutto su interfacce leggere e veloci, migliore leggibilità dei siti e compatibilità totale, prevedendo il sorpasso entro l'anno prossimo degli accessi mobili rispetto ai classici computer desktop, workstation o portatili. FB da parte sua propende per un unico portale che soppianterà le attuali versioni del network e che vedrà fondersi m.facebook.com, touch.facebook.com e x.facebook.com alla classica pagina www, ma ciò avverrà più avanti. Per il momento infatti lo staff di Palo Alto è al lavoro per implementare su iPhone e sugli altri dispositivi Android tutte le funzionalità del login a FB "classico", inclusa qualche modifica alla messaggistica istantanea: che sia questo il motivo dei problemi che affliggono la chat di Facebook da qualche settimana?

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 5 aprile 2011

Blogger inaugura View la nuova interfaccia web

La piattaforma Blogger/BlogSpot inaugura una nuova interfaccia per i blog denominata View, che ingloba tutte le più recenti tecnologie Javascript ed Html per offrire una migliore esperienza di navigazione. Approfittando della feature View, abbiamo pensato di offrirla a tutti i lettori di Facebook Italia assieme alla già collaudata versione Mobile del blog, accessibile dal menù in alto sulla sinistra da alcune settimane e che offre gli stessi contenuti del blog standard ma in un formato diverso, più leggibile dai dispositivi mobili tipo iPhone o Android e soprattutto leggera e veloce da caricare.
La View, invece, stravolge l'interfaccia proponendo diversi stili di visualizzazione per dare risalto di volta in volta alle immagini oppure alle notizie ed è modificabile al volo con un semplice click nella parte alta sulla destra. In particolare, offre 5 modalità:

  • Sidebar, quella predefinita con l'elenco dei post sulla sinistra
  • Flipcard e Mosaic, che a partire dalla gallery di foto conducono l'utente verso gli articoli pubblicati e presentano il tutto in una accattivante veste visuale
  • Snapshot, una modalità che aggiunge l'incipit di ogni post sotto alla foto in una specie di maxi giornale di ritagli fotografici
  • Timeslide, che include anche i giorni della pubblicazione
Buona lettura e buona navigazione da parte di tutta la redazione di FB Italia ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Marika Fruscio protagonista Facebook di link spam

Sembra che tantissimi utenti iscritti al social network FB siano caduti nell'ennesima pagina fake, quella che prometteva di vedere un "oops" televisivo di Frusciana memoria. Come molti di voi avranno potuto notare, sulle bacheche di molti dei loro amici è comparso in questi giorni il link The beautiful Marika Fruscio show her breasts on Italian TV con tanto di foto della trasmissione televisiva Diretta Stadio nella quale, come molti dei nostri followers sanno, è andato in onda uno straripamento della stessa Marika, nota ex corteggiatrice di Uomini e Donne nonchè prezzemolina, opinionista, calendarista, ballerina di Waka Waka e chi più ne ha più ne metta. Il video della Fruscio, ovviamente, non è visibile in alcun modo sul relativo link su Facebook ed è solamente un trucco per diffondere il link incriminato nelle bacheche di chi lo visita, amplificandone la diffusione in una specie di effetto virale. Un pizzico di imbarazzo per chi è fidanzato o sposato, una vera bufala per gli altri che sono rimasti a bocca asciutta aspettandosi di assistere a chissà quale evento sconvolgente su Facebook. Mi raccomando non clickateci per non contribuire a vostra insaputa alla diffusione di questo spam-scam! Se poi volete dare uno sguardo a foto e video di Marika Fruscio, non vi resta che gironzolare su FB Italia tra la classifica delle pagine più viste oppure buttare un'occhio nella collezione di foto raccolte sulla pagina facebook.com/pages/Marika-Fruscio/118230294872930 che Piace, al momento, ad oltre 29.000 utenti del network in blu.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 4 aprile 2011

Facebook, Ducati censura commenti anti-Rossi

Dopo il brutto episodio della gara di ieri a Jerez de la Frontera, sulla pagina Facebook della Ducati (facebook.com/Ducati) sono stati rimossi i commenti contro Valentino Rossi sul "caso" Casey Stoner. In particolare, i tanti commenti che davano addosso al Dottore per la scivolata che aveva messo fuori gioco l'ex ducatista e nuovo mattatore della Repsol Honda con relativi strascichi polemici ai box, sono stati eliminati dagli amministratori della pagina su Facebook che preannunciavano 20 ore fa: "Ragazzi vi chiediamo di moderare i toni. Parole volgari e offese verranno rimosse. Facciamo appello alla vostra eduzione e buon senso, grazie". Dei tantissimi appassionati di moto e motori sul network in blu che hanno espresso opinioni contrastanti sull'entrata lunga di Valentino su Casey che ha portato al ritiro di Stoner ed ad una lunga rincorsa per lo stesso Rossi, quinto al traguardo, c'è rimasto ben poco: solo i commenti pro-Rossi si sono salvati, oltre a pochi altri sfuggiti alle strette maglie della censura Ducati. Peraltro, molti ducatisti ce l'hanno con Vale per gli orrendi colori della sua moto ufficiale, ritenuta non rispettosa della storia e degli stessi appassionati della moto di Borgo Panigale portata al successo, rossa, dallo stesso Stoner pochi anni or sono. Insomma, non è andata proprio giù a nessuno questa prima fase della stagione in rosso del Dottore, e su Facebook men che meno :(

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook? E' un'arma a doppio taglio!

Forse sarebbe il caso di andarci più cauti nel pubblicare post e commenti su Facebook riguardanti il proprio lavoro: l'ultimo caso riguarda una maestra di una scuola elementare statunitense, la quale ha scritto su Facebook di sentirsi come un guardiano che tiene a bada tutto il giorno dei futuri criminali. Una frase che di certo non è passata inosservata ai genitori dei suoi bimbi iscritti al network di "Zio Zuck" e che ha, ovviamente, fatto si che fosse sospesa dal suo incarico di maestra. Non solo, perchè il tutto è stato denunciato alle autorità che dovranno ora decidere sul caso della privacy della maestra e della libertà di espressione di una persona nel mondo online. Può infatti un lavoratore durante il proprio tempo libero esprimere dei pareri sia positivi che negativi riguardo la propria posizione o, in questo caso, riguardo i bambini che educa? Nessuno ha criticato minimamente i metodi di insegnamento della donna, eppure può un solo commento scritto per parenti ed amici personali sulla propria bacheca Facebook essere usato per mettere in discussione la professionalità ed il lavoro svolto quotidianamente da una persona? Alla stessa domanda cercano di dare una risposta anche coloro che si sono visti licenziare per aver postato commenti negativi riguardanti i propri datori di lavoro, eppure, fino a prova contraria, il web e soprattutto Facebook sono comunità libere nelle quali ognuno potrebbe esprimere i propri pensieri... Oppure no?

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

domenica 3 aprile 2011

Berlusconi Inception, video divertente su FB e YouTube

Se vi era piaciuto il precedente video virale del 6 aprile sul Processo Ruby - Berlusconi, di sicuro anche questa parodia Inception sul Premier vi farà sbellicare dalle risate con un finale tutto da ridere! Eccovi il video tratto come di consueto da YouTube e riproposto qui su FB Italia: cogliamo l'occasione per ringraziare l'affezionato lettore per la segnalazione pervenutaci su Facebook dove il video sembra essere abbastanza diffuso, in puro stile viral-marketing ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 1 aprile 2011

Cynthia Chanta, nuova bellezza su Facebook

Ogni tanto arrivano in redazione qui su Facebook alcune segnalazioni delle pagine ritenute più interessanti dai nostri lettori: ultima, la pagina ufficiale di Cynthia Chanta, modella nonchè nuova testimonial della squadra argentina del Boca, qui da noi pressocchè sconosciuta. A giudicare dalle foto su FB e dalle altre raccolte nella rete googleggiando sul motore di ricerca, si tratta senza ombra di dubbio di una scelta eccellente che non fà affatto rimpiangere l'altrettanto splendida Larissa Riquelme, icona tutta curve dei mondiali in Sud Africa. Ecco qui a destra una foto di Cynthia Chanta in abito da sposa tratta dalla pagina ufficiale su Facebook raggiungibile (e Like-abile a volontà, previo il consueto login a FB) digitando nella barra degli indirizzi del proprio browser preferito: facebook.com/pages/Cynthia-Chanta-Pagina-Oficial/185574508137644. Scommettiamo che in una settimana raggiungerà i 1000 fan? Ringraziamo Andrea di Napoli per la segnalazione ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook login, obbligatorio invio documenti di identità

Novità clamorosa sul social network in blu: dalla prossima settimana, stando a quanto si legge nel forum ufficiale di Facebook e come preannunciato dalle email inviate a tutti gli utenti in questi giorni, saranno CHIUSI tutti gli account (con relativa impossibilità ad effettuare il login a FB) per gli utenti che non invieranno via fax o email certificata agli uffici di Palo Alto fotocopia o scannerizzazione di un documento di identità valido. Per l'Italia valgono ovviamente sia la carta di identità che la patente, oltre a documenti equiparati che riportino nome, cognome, data di nascita ed una fotografia dell'utente titolare dell'account sul network in blu. Le modalità di invio sono indicate nella stessa email e variano da zona a zona. Nel caso di mancato inoltro dei documenti richiesti, la login a Facebook sarà inizialmente concessa per un periodo di tempo limitato a 15 minuti, trascorsi i quali l'utente verrà disconnesso in modo automatico. Una mossa per ripulire il sito blu dalle migliaia di profili falsi che sembrano proliferare nonostante esista una equipe apposita atta a scovare sia i fake che i minori di 13 anni e cancellarli da Facebook ma che non mancherà di sollevare un polverone di polemiche. Ecco la procedura per inviare i documenti di identità per effettuare il login ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'