sabato 31 dicembre 2011

Auguri di Buon 2012


Anche il 2011 sta per finire: la redazione intera di FB Italia Blog vi augura un 2012 pieno di Soldi, Amori pochi ma buoni, Fortuna a palate, Lavoro quel poco che basta e tanti, tantissimi Amici!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 30 dicembre 2011

Ivana Mrazova su Facebook e Tamara Ecclestone

Per il Festival di Sanremo 2012 le vallette che affiancheranno il conduttore Gianni Morandi sono, ufficialmente, Ivana Mrazova e Tamara Ecclestone. Mentre la seconda, belloccia figlia del patron della Formula 1 Bernie Ecclestone e vagamente somigliante a Megan Fox, ha già parecchie pagine di fan dedicate nonchè il dominio tamaraecclestone.com, la sconosciuta modella 20enne Ivana Mrazova su Facebook non può contare nemmeno su un gruppo o una pagina semi-ufficiale. Così la solita sfida a colpi di contatori di fans e Like che si tiene ogni anno in occasione del Festival della Canzone Italiana, e che ha visto lo scorso anno un agguerritissimo scontro tra Eli Canalis e Belen Rodriguez, entrambe più che promosse per il clamore mediatico creato alla notizia della loro conduzione del Festival, ma bocciate, almeno la Canalis, per una prova televisiva decisamente sottotono, quest'anno non si terrà, o almeno ha già una vincitrice annunciata, ossia Tamara. Sul social network delle facce, potete infatti seguire una delle seguenti, a voi la scelta:

  • facebook.com/pages/Tamara-Ecclestone/40821788556
  • facebook.com/pages/The-Official-Tamara-Ecclestone-Fan-Page/323165169253
  • facebook.com/pages/Tamara-Ecclestone/280458675308402
  • facebook.com/pages/Tamara-Ecclestone/139651882720202


E voi tra le due prossime vallette del Festival 2012 quale preferite? Tamara Ecclestone, ritratta nella foto a sinistra, o Ivana Mrazova, in quella a destra?

---

Aggiornamento del 20 gennaio 2012: Tamara Ecclestone non farà più parte del cast della prossima edizione del Festival di Sanremo. L'annuncio è stato dato dal direttore artistico della manifestazione canora, Gianmarco Mazzi: l'offerta economica non è stata sufficiente a garantire la presenza della figlia del patron della Formula 1 accanto al conduttore Gianni Morandi. E questo accade a due settimane dall'inizio del Festival 2012... Clamoroso!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 27 dicembre 2011

DMax canale 52 su Facebook

Una specie di Discovery Channel per i giovani con tante trasmissioni dedicate al mondo dei motori, ai tattoo, alle sfide impossibili ed alla cronaca nera. Tutto questo è DMax, il canale televisivo tematico della Discovery Network che trasmette in Italia sul canale 52 del digitale terrestre e che giorno dopo giorno raccoglie consensi e auditel. In particolare, su DMax (facebook.com/dmaxitalia) vanno in onda tantissimi docu-reality tra i quali senza dubbio i nostri preferiti:

  1. Street Customs, nel quale il gruppo della West Coast Customs si prende "cura" di vecchi catorci a 4 ruote per elaborarli aggiungendo gadget pazzeschi, inclusi motori da camion e ruote con cerchioni fino a 26 pollici... Incredibile. Su Facebook la pagina dedicata alla WCC è facebook.com/pages/Street-Customs/114189505301084, accessibile dopo il solito login al network in blu.
  2. London & Miami Ink, segue da vicino l'attività di due negozi di tatuaggi siti rispettivamente a Londra ed a Miami: inutile dire che i tattoo più belli sono quelli realizzati su splendide ragazze in bikini! Sul network di Zio Zuck le pagine da seguire sono facebook.com/pages/London-Ink/11415292902 e soprattutto facebook.com/MiamiInk, che raggiunge i 2,3 milioni di fans.
  3. Biker Build Off, dedicato al mondo delle moto custom e nel quale due officine si sfidano nella realizzazione della moto più bella: la costruzione degli esemplari viene seguita passo passo, dal telaio al montaggio del motore, dalla realizzazione dei serbatoi alle aerografie finali... Insomma, un vero spettacolo per i patiti di meccanica e motociclette. Su FB la pagina semi-ufficiale è raggiungibile all'indirizzo facebook.com/pages/Biker-Build-Off/109321269087032.
  4. OverHaulin, ossia Revisione Totale: l'idea è quella di far finta di rubare l'auto ad una persona e riconsegnargliela totalmente customizzata. Solitamente le vittime del finto furto posseggono catorci anni '60 e '70 pieni di ruggine buoni per l'auto-demolizione ma, dopo le cure dell'A-Team della OverHaulin, si trasformano in vere muscle-car da esposizione: la pagina Facebook, in questo caso, è facebook.com/pages/Overhaulin/112038382147475.


Se poi amate i disastri, date uno sguardo anche alle trasmissioni Anatomia di un disastro, Destroyed in Seconds (facebook.com/pages/Destroyed-in-Seconds/120031748069382) ed Extreme Explosions (facebook.com/pages/Extreme-Explosions/107584109268298)... Insomma, se siete stanchi delle solite trasmissioni noiose ed amate le donne ed i motori, su canale 52 del DVB c'è pane per i vostri denti ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

domenica 25 dicembre 2011

Auguri di Natale


Auguri di Buon Natale 2011 a tutti: avvisiamo i lettori ed i naviganti occasionali che il blog non sarà aggiornato per alcuni giorni... Ci vediamo dopo le festività con tutte le notizie sul mondo dei social network, buone vacanze ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 23 dicembre 2011

Facebook e Google assumono a Milano

Lavorare per Facebook a Milano? Si può! La sede italiana del social network dei record è in cerca di personale per potenziare i propri uffici commerciali. In particolare, FB è alla ricerca di esperti di marketing con buona esperienza nelle vendite, grande passione per il proprio lavoro e ottime capacità comunicative. Inoltre è, come sempre, richiesta la conoscenza della lingua inglese: i candidati potranno inoltrare il proprio curriculum vitae effettuando il login a Facebook e visitando la pagina facebook.com/careers/department.php?dept=italy&req=a2KA0000000LcsLMAS. Sull'altro angolo del ring del web 2.0, anche Google offre lavoro nella sede di Milano: pure in questo caso saranno inserite nel settore commerciale del colosso americano nelle posizioni di Developer Relations Program Manager e Strategic Partner Manager, entrambi nel capoluogo lombardo. Per potersi candidare bisogna effettuare la login ad uno dei servizi di Mountain View e visitare la pagina google.it/intl/it/jobs/index.html che contiene tutti i dettagli dell'offerta di lavoro. Attenzione: come chiaramente specificato in ogni pagina, Google non accetta alcun curriculum inviato dalle agenzie nè ai job alias, agli impiegati che già lavorano per BigG o ad altri recapiti della società. Insomma, le raccomandazioni non funzionano!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 22 dicembre 2011

Google Gravity... e tutto cade in pezzi

La pagina principale del motore di ricerca Google si frantuma in mille pezzi e cade giù: non si tratta però di un attacco hacker, ma di una divertente rivisitazione della homepage di BigG in chiave gravitazionale. Il logo cade in basso, così come l'orrenda barra nera della nuova interfaccia ed i pulsanti "Cerca con Google" e "Mi sento fortunato" che ruzzolano in basso. Trascinando i cocci, per dirla alla romana, potremo farli rimbalzare per l'intero schermo, rimasto bianco per l'occasione, o riuscire a lanciare una ricerca. Ma attenzione, anche in caso di click su Cerca, anche i risultati di Google Gravity cadranno a causa della legge di Newton, così come le immagini e le anteprime anche delle ricerche seguenti, riempiendo ben presto di rottami il nostro amato browser. Un bell'esempio di programmazione in Javascript, complimenti a chi l'ha ideato e realizzato. Per provarlo, vi basterà digitare mrdoob.com/projects/chromeexperiments/google_gravity/ e godervi lo spettacolo. Per la cronaca, perfino su Facebook esiste la pagina di quelli che hanno apprezzato l'Easter Egg ed è raggiungibile, dopo il solito login, all'indirizzo facebook.com/pages/Google-gravity/108606335863007. Al momento siamo a quota 3213 Mi Piace ;)

---

Aggiornamento del 27 Aprile 2012: ci segnalano l'ennesimo Easter Egg nascosto di Google. Provate infatti a digitare "zerg rush" nella homepage del motore di ricerca di Mountain View e vedete che succede... Hehehhe!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Nuova pubblicità su Facebook 2012

Dal prossimo gennaio 2012 gli utenti che navigano le oscure acque del social network in blu potranno essere disturbati negli aggiornamenti di stato, notizie e fotografie dalla nuova pubblicità di Facebook. Il problema del network di Zio Zuck è infatti quello di fare cassa: gli utenti si iscrivono ed effettuano le login a ritmi impressionanti, ma quello che manca è una adeguata remunerazione. Così, con l'obiettivo di alzare ulteriormente il valore dell'intera rete sociale prima di sbarcare in borsa, Facebook introduce pubblicità "intelligenti" sulle bacheche degli utenti: l'idea è quella di sfruttare l'immenso database di usi ed abitudini degli iscritti per proporre una pubblicità mirata che interessi realmente a chi la visualizza... Un pò come accade con la pubblicità contestuale sui siti (leggi Google AdSense) che, grazie all'analisi del contenuto delle pagine ed incrociando cookie e cronologia recente del navigatore, permette di proporre banner pubblicitari più che mai vicini sia agli interessi di chi naviga che bene immersi nel sito che li ospita. Se anche Facebook riuscirà in questo proposito grazie ai dati raccolti negli anni sui propri database, di sicuro incrementerà in modo sostanziale sia le proprie entrate che il valore dell'intero network.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 21 dicembre 2011

Facebook Inc trasloca a Menlo Park

Niente di eclatante, per carità: Facebook dice addio alla sede di Palo Alto (1601 S California Ave, Palo Alto, California) per spostarsi, di appena pochi kilometri, nel nuovo quartier generale sito a Menlo Park (Willow Road, Menlo Park, CA). Meno di 12 km di distanza e pochi minuti in auto, come suggerisce lo stesso Google Maps, per raggiungere il nuovo grande edificio proprio dove stava la Sun Microsystems, dal 2010 passata nelle mani della Oracle. L'annuncio del trasferimento è stato dato dalla stessa società di Mark Zuckerberg prevedendo la fine del trasloco entro l'estate. Per gli oltre 800 milioni di utenze in tutto il mondo, ciò non comporterà alcun cambiamento a meno dei soliti malfunzionamenti di Facebook per cause improvvise e non dipendenti dall'ubicazione della nuova sede, che permetterà, tra l'altro, future espansioni visto che il territorio intorno potrà accogliere ulteriori uffici. Per vedere le foto pubblicate sulla pagina ufficiale FB della nuova sede a Menlo Park, basta effettuare il login a FB quindi digitare l'indirizzo facebook.com/fbmenlopark.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Giusy Ferreri su Facebook

Finalmente ha aperto una pagina personale dove poter mantenere un contatto diretto con i suoi fans: Giusy Ferreri su Facebook è un fiume in piena e scrive di getto, così pubblica un post nel quale si lamenta del suo staff il quale pensa alle proprie esigenze senza salvaguardarla. Il riferimento è all'annullamento della partecipazione di Giusy alla notte di S. Silvestro ai Fori Imperiali a Roma, per il quale la cantante si è scusata con tutti ma ha lanciato pesanti accuse dirette ai propri discografici. Così, dopo il clamore, è stata costretta a fare un mezzo passo indietro e, sempre su Facebook, dopo la cancellazione del vecchio post, ne ha messo un altro simile ma dai toni decisamente più smorzati, magari a seguito di una tiratina d'orecchie? Probabile... Comunque la pagina ufficiale di Giusy Ferreri su Facebook è visitabile dopo il solito login al network in blu digitando l'indirizzo facebook.com/giusyferreri nel quale potrete trovare la recente foto del gatto Agato sotto l'albero di Natale riportata qui al lato.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 20 dicembre 2011

Hit Parade in Italia, gioco Facebook virale

Avete presente quei giochini virali che prendono possesso delle nostre bacheche virtuali sul social network Facebook? Di solito riguardavano le donne e relative piccanti abitudini (vedi ad esempio questo sui luoghi oppure questo post sulle multe dei peccati), ma stavolta a farla da padrone è un gioco virale della Hit Parade nella settimana nella quale siamo nati. Il divertimento consiste nel pubblicare come messaggio di stato la hit più ascoltata nei giorni in cui siamo venuti alla luce: a venirci incontro per giocare, il sito specializzato Hit Parade Italia che pubblica, dal 1959 ad oggi, le canzoni 10 più ascoltate in una classifica divisa per settimane dell'anno. Basterà quindi cercare sul sito hitparadeitalia.it/hp_weeks/index.html la nostra data di nascita, quindi effettuare il solito login a Facebook e pubblicare nel proprio status la canzone nella top ten. Volete qualche esempio? Per chi è nata il primo gennaio del 1980, la hit (mahhh) era You and me di Spargo, mentre per il 15 agosto 1986 abbiamo nientemeno che Papa don't preach di Madonna. Provate, trovate la Hit della vostra data di nascita e giocate ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Vendita Like di Facebook, il caso Zuckerberg

Una strana causa vede coinvolta la società di Palo Alto con Mark Zuckerberg: non il suo fondatore ma un certo Rotem Guez, 32enne imprenditore israeliano. La storia è iniziata quando Facebook si è accorta che la pagina aperta dall'imprenditore israeliano era preposta alla vendita dei Like. Subito è scattata la chiusura sia della pagina che del profilo associato, dato che l'attività di vendita dei Mi Piace viola palesemente i termini del servizio. Ma Mr. Guez non ha gradito, ha risposto che la sua attività è del tutto analoga a quella di centinaia di aziende americane che offrono Like a pagamento. I legali di FB hanno ribadito la loro posizione, ma quel genio di Rotem Guez ha ben pensato di cambiare nome e cognome: indovinate un pò come si chiamerà per i prossimi anni? Proprio "Mark Zuckerberg"!!! Così ha inviato copia del documento di identità a Facebook sostenendo che se a Mark Zuckerberg, e solo a lui, è permessa la vendita dei Like, allora lui era proprio quel Mark Zuckerberg. Insomma, c'è di che lavorare per i legali dell'una e dell'altra parte, ma di sicuro il colpaccio l'ha fatto proprio l'imprenditore che ha usufruito di una pubblicità mediatica mondiale e, di sicuro, avrà incrementato il proprio business online.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 19 dicembre 2011

Zeitgeist 2011

Tempo di statistiche per i colossi del web: dopo Yahoo! e Facebook, anche Google ci mostra la fotografia di questo 2011 con la pubblicazione di 10 podi virtuali basati sulla quantità di ricerche effettuate sul proprio motore. Il consueto Zeitgeist 2011 è finalmente online all'indirizzo googlezeitgeist.com e presenta, per l'Italia, le seguenti categorie con relativo vincitore:

  1. La ricerca con la più rapida crescita: Marco Simoncelli, seguito dalla Danza Kuduro e dall'Iphone 5
  2. Il personaggio con la più rapida crescita: Marco Simoncelli, seguito da Lamberto Sposini e Muhammar Gheddafi
  3. Il significato di: LOL (Laughing Out Loud), seguito da Tamarro e Nemesi
  4. Ho sognato di: Donne Incinte, Perdersi e Scarafaggi
  5. Ho paura di: Sbagliare, Vivere ed Amare
  6. Come fare: uno Screenshot, Soldi, il Backup
  7. News e notizie: Melania Rea, Lamberto Sposini e Grande Fratello
  8. Cinema e Film: Fast & Furious 5, Il Grinta e Final Destination 5
  9. Cibo e alimentazione: Cheesecake, seguita da Pasta di Zucchero e dal Risotto con Asparagi
  10. Musica: Benvenuto di Laura Pausini, seguito da Arriverà dei Modà e dalla Danza Kuduro

Contemporaneamente, Google ha rilasciato su YouTube il video di Zeitgeist 2011 il quale riassume in 2:52 un anno di avvenimenti: si parte dalle avversità, si passa al crocevia dei 7 miliardi di persone sulla Terra, si continua con il ricordo della Winehouse e delle altre star scomparse, alle rivoluzioni nate sul web per poi ricordare i disastri ambientali in Giappone e Brasile, fino all'autocelebrazione del proprio social network Google+.
Questo il video ufficiale:

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

domenica 18 dicembre 2011

Google Easter Egg... Let it snow!

Dalle parti di Mountain View piace decisamente fare sfoggio delle proprie capacità tecniche: l'ultima chicca, sul motore di ricerca Google, si può ammirare digitando "let it snow" nella barra delle ricerche e premendo invio... In men che non si dica, inizierà a nevicare sul nostro monitor ed il gelo prenderà il sopravvento sui risultati di ricerca, appannando il monitor in modo virtuale. Ma basta un click sul pulsante di ricerca, divenuto per l'occasione "Defrost", per ripristinare l'ordine tra i risultati di ricerca di Google. Il tamtam del "let it snow" si è diffuso in un batter d'occhio sia su Twitter che sulle nuove bacheche di Facebook, mentre alcuni suggeriscono di scrivere anche "do a barrel roll" per vedere un altro dei cosiddetti Easter Eggs di Google introdotto circa un mese fa... Davvero impressionante, bravi! Per l'occasione, anche la grafica del nostro blog si è aggiornata in clima natalizio: per quanto possibile abbiamo provveduto a rendere il caricamento più veloce possibile della homepage che tornerà alle origini non appena saranno passate le festività... Che ve ne pare? Se è di vostro gradimento, lasciateci un Mi Piace o un +1 sul pulsante in alto ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 16 dicembre 2011

Cartoline di Natale divertenti

Ancora un'idea per creare cartoline natalizie animate: sempre dai creatori di Elf Yourself, che sfrutta la stessa interfaccia e funzionalità di base, è possibile inviare video-cartoline in formato Swf ai propri amici su Facebook, Twitter o tramite una semplice email, collegandosi all'indirizzo sendables.jibjab.com/holidays e dando vita ai 5 buffissimi nanetti di Natale. C'è chi suona la chitarra elettrica, chi la batteria o il sax, chi sforna dolci e chi cade dalle scale addobbando la stanza. Basterà, come al solito, fare l'upload delle vostre foto (in formato Jpg o Png) di dimensioni massime 3 MB, definire i contorni del viso e della bocca ed il gioco è fatto: una volta vista l'anteprima Flash si può aggiungere un messaggio di auguri di Buon Natale e decidere se pubblicarlo sul proprio profilo Facebook, sulla bacheca di un nostro amico, sul network cinguettante Twitter o, più semplicemente, inviare il link per vedere la cartolina animata per email. Alcune funzionalità extra sono, purtroppo, a pagamento, ma il divertimento è assicurato anche con la versione base della cartolina.
Se poi volete provare, c'è anche il sito Card Funk che offre un servizio del tutto simile, con tante varianti anche per auguri sexy. Raggiungibile all'indirizzo cardfunk.com, richiede l'upload di una o più foto per dare una faccia a Babbo Natale ed ai suoi aiutanti. Si sceglie poi la musica di sottofondo, il messaggio di auguri, si vede il risultato finale e si invia (o si genere il codice embed per l'inclusione su siti e blog). Tra le scelte possibili, troviamo ambientazioni vecchio West, Dance in discoteca, tra la neve o addirittura in ufficio con tanto di colleghi con la lingua di fuori...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 15 dicembre 2011

Facebook come attivare Diario Timeline

La Timeline debutta, su richiesta, anche in Italia e prende il nome di Facebook Diario: un vero e proprio diario virtuale che prenderà il posto dell'anonima pagina del profilo utente e divisa in una Copertina, contenente una foto principale, le nostre Storie, suddivise nei messaggi di stato, le attività recenti, gli apprezzamenti, gli amici, il tutto legato dal filo azzurro dello scorrere del tempo. Più sotto trovano posto le Applicazioni, le mappe, i video e la musica. Insomma, una vera rivoluzione questo Diario di Facebook che è raggiungibile ed attivabile, dopo il solito login (rimasto invariato in tutti questi anni) all'indirizzo facebook.com/about/timeline. Provatelo e fateci sapere con un commento cosa ve ne pare... entro 7 giorni, visto che tale è la durata del periodo di prova entro il quale bisognerà decidere quale versione del profilo Facebook utilizzare e se renderlo pubblico o meno. Al momento il Diario-Timeline funziona anche per le piattaforme mobili, digitando l'indirizzo m.facebook.com e permette di scegliere quali informazioni mettere in evidenza e quale rendere nascoste e, soprattutto, chi può vedere i contenuti pubblicati.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Auguri di Natale con Elf Yourself

Fare gli auguri di Buon Natale in modo divertente? Ci pensa, come da un pò di tempo a questa parte, il sito specializzato Elf Yourself che, rinnovata in parte la grafica e grazie ad alcune features molto carine, permette di creare una specie di elfo-avatar di voi stessi e farlo ballare e zompettare per lo schermo. L'applicazione web, che funziona digitando l'indirizzo elfyourself.jibjab.com, permette di effettuare l'upload di 1 o più foto (max 5) in formato Jpeg o Png di dimensione fino a 3MB. E' possibile, in questa fase, effettuare la login a Facebook e trasferire su Elf Yourself una delle nostre foto del profilo Facebook, oppure caricarla dal nostro Pc. C'è un algoritmo di riconoscimento dei volti che centra e ruota correttamente la foto: a noi basterà correggere eventuali imperfezioni e delineare meglio la linea della bocca per far si che il nostro elfo possa muovere la bocca in modo più realistico. Quindi si passa alla musica: si spazia dall'hip-hop al funk alla disco fino al charleston, passando per l'immancabile classico motivetto natalizio. Guardate qui sotto chi fa gli auguri di Buon Natale a tutti voi lettori di FB Italia, ai pensionati, agli automobilisti, ai proprietari di casa col mutuo sulle spalle, a chi è senza lavoro ed, in generale, a tutti quelli che non rientrano nella cosiddetta "Casta"...



Questo un secondo esempio, inclusivo del Premier Monti, di Berlusconi, di Napolitano e Schifani, elfizzati per l'occasione...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 13 dicembre 2011

Facebook contro Timelines e Is Anyone Up

Una guerra infinita fatta di denunce e contro-denunce: Facebook ha infatti deciso di attaccare la società Timelines.com accusandola di aver utilizzato un vocabolo troppo generico come marchio registrato... Una specie di bue che da del cornuto all'asino, viste le recenti registrazioni da parte di Mark Zuckerberg di Facebook, FB, Face, Like, Wall, Book e parole affini e/o riconducibili al social network in blu, che ha costretto centinaia di siti a chiudere bottega per evitare di fronteggiare plotoni di avvocati e ben più costose citazioni davanti ai giudici di mezzo mondo (il nostro blog sarà il prossimo?). La Timeline, novità in fase di testing in Nuova Zelanda, è stata praticamente bloccata in attesa che un giudice si pronunci ma, a quanto pare, viene usata anche dallo stesso Twitter, cosicchè decade l'unicità del termine e quindi l'impossibilità ad essere usato anche sul Libro delle Facce. D'altra parte però Timelines.com accusa FB di voler confondere gli internauti portando sul proprio network quanti utilizzano oggi la sua funzionalità, ma senza vietargli di introdurla: insomma, Facebook può far debuttare la sua "linea del tempo" a patto di chiamarla in altro modo, dato che Timelines è un marchio registrato. C'è da dire che le guerre a suon di marchi e proprietà intellettuali stanno vivendo un vero e proprio boom da alcuni anni a questa parte: FB ad esempio è sul piede di guerra contro il sito web Is Anyone Up (isanyoneup.com), reo di pubblicare foto ed autoscatti maliziosi uploadati dagli utenti del network in blu e di renderli pubblici, violando palesemente i termini di utilizzo e le proprietà intellettuali del giocattolo di Zio Zuck. E pensare che alcune delle ricerche più in voga sul motore di ricerca Google circa il network in blu riguardano proprio gli autoscatti pubblicati su Facebook...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 12 dicembre 2011

Belen Rodriguez su FB

La crisi tra Belen Rodriguez e Fabrizio Corona fa spettegolare tutti i giornali scandalistici italiani, ma è la stessa showgirl argentina a smentire tutto dalla propria pagina ufficiale ospitata sul social network in blu. Infatti Belen su Facebook, loggandosi dalle Maldive dove sta passando alcuni giorni di relax col suo amato Fabrizio, ha scritto :

dico giusto due cose cosi poi lo riportano e smentisco le cazzate.......
prima di tutto il messaggio scritto giorni fa in cui dicevo di lasciare tutto alle spalle non lo ho scritto io, qualcuno si spaccia per me su twitter, e non so chi sia, ma pazienza!! ho subito cose peggiori!!.......sono al mare in santa pace finalmente con il mio compagno, e non ho pianto per una crisi, semplicemente stavo sbadigliando!!! sono molto stanca ultimamente!!

tanti baci Belen

Insomma, niente crisi all'orizzonte, solo uno sbadiglio catturato accidentalmente dai paparazzi per un periodo particolarmente stressante per gli impegni televisivi a Colorado a fianco di Paolo Ruffini e, soprattutto, per la recente perdita del bimbo. Per essere sempre aggiornati con foto, commenti e curiosità sulla Rodriguez, l'indirizzo della pagina di Belen su FB è reggiungibile, dopo il solito login al network in blu, digitando l'indirizzo facebook.com/officialbelenrodriguez ed al momento può contare su oltre 1.500.000 fans.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 7 dicembre 2011

Facebook Timeline debutta... con calma

Un debutto in sordina quello della Facebook Timeline: per ora sarà resa disponibile unicamente agli utenti del network in Nuova Zelanda per due semplici motivi. Il primo, ovvio, perchè i bug nel codice della nuova Timeline sono ancora troppi, ed esporla ad un audience troppo vasto rischierebbe di portare ad una colossale magra figura. Il secondo motivo è per verificare l'incremento del flusso di dati utente che potrebbe causare il crash dell'intero servizio per sovraccarico dei server: meglio circoscriverlo ad una zona ben definita per evitare collassi a macchia d'olio sull'intera struttura del social network. Infine, c'è un terzo motivo puramente legale: la privacy degli utenti di Facebook, messa a dura prova dalla Timeline che tende a rendere pubblico ogni particolare della vita sociale online degli iscritti al network di Mark Zuckerberg, è a rischio denuncia e class-action, senza contare le dispute, sempre legali, con la società Timelines.com. Insomma, da Palo Alto ci vanno con i cosiddetti "piedi di piombo" ed, a questo punto, dubitiamo che il servizio possa debuttare anche qui in Italia in tempi brevi come pronosticato solo qualche settimana fa.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Mark Zuckerberg nuove foto private online

Zio Zuck c'è ricascato: a distanza di due anni dal piccolo incidente occorso al suo giocattolino dalle uova d'oro Facebook, un altro bug ha mostrato, di nuovo, alcune sue foto private a tutto il web. Niente di scandaloso o scabroso, sia ben chiaro, ma solo una cenetta a base di sushi, alcune fotografie in casa tra i suoi amici ed il suo fido cagnolino più altre scene di vita quotidiana di Mr. Facebook. Per chi fosse interessato a dare uno sguardo alla nuova gallery di foto prima che siano rimosse dal blog che le ospita attualmente, basterà digitare nella barra degli indirizzi del proprio browser imgur.com/a/PrLrB... ma fate in fretta, visto che potrebbero essere oscurate da qualche giudice particolarmente ligio alle leggi riguardanti la privacy degli utenti in rete.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 6 dicembre 2011

Facebook assume nella Grande Mela

L'indiscrezione è stata confermata dalla stessa società di Mark Zuckerberg: Facebook aprirà a breve una sede nella "Grande Mela", la città di New York. Per questo, è in previsione l'allargamento dell'organico, ed in particolare vengono cercati ingegneri, informatici e smanettoni del web per risolvere la sfida di costruire e sviluppare la nuova generazione del social network in blu. Per lo scopo, sono state aperte 3 pagine pubbliche su FB agli indirizzi:

  • facebook.com/press/releases.php?p=221425 con l'annuncio ufficiale e la presentazione degli obiettivi della società di Palo Alto
  • facebook.com/careers/department.php?dept=new-york con le 15 posizioni aperte
  • facebook.com/fbnyc che è la pagina del FB Engineering New York City.

A proposito di lavoro su Facebook e nelle grosse società di informatica... Avete letto dell'idea della Government Communications Headquarters britannica per assumere un hacker al suo servizio? E' stato aperto un sito apposito (can you crack it?) nel quale bisognava riuscire a decodificare un codice esadecimale, quindi
digitata la soluzione si poteva presentare la propria candidatura alla GCH stessa, a patto però di essere cittadini inglesi e di avere una fedina penale immacolata... Non male come idea, no?!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 5 dicembre 2011

Checco Zalone si scusa su FB

Grande successo lo scorso venerdi sera per Checco Zalone che ha debuttato su Canale 5 col suo "Resto Umile World Show": lo spettacolo ha tenuto incollati alla televisione, con gag, canzoni esilaranti ed imitazioni al limite dell'idiozia, oltre 5 milioni e mezzo di telespettatori. Il comico però è stato fortemente criticato per una "iperbole", come lui stesso l'ha definita, riguardante Zio Michele Misseri durata 5 interminabili minuti nella quale Checco Zalone ha forse toccato la sensibilità per un atroce delitto ancora senza colpevole ufficiale. L'idea mancata era quella di prendere in giro la spettacolarizzazione dei fatti di cronaca nera tramite un breve corso di cucina con ospite lo zio di Avetrana. Sulla sua pagina Facebook Checco Zalone scrive: "Ciao ragazzi vi ringrazio, il risultato è stato soddisfacente dal punto di vista degli ascolti. Mi scusino coloro che hanno trovato di cattivo gusto la parodia di Misseri. Era un terreno rischiosissimo ed era in forse il pezzo. Poi abbiamo deciso di farlo contando sulla capacità di tutti di comprendere l'iperbole: era la tv del dolore che volevo prendere in giro, chi lucra su le tragedie. Detto ciò per il futuro mi prometto di non essere così provocatorio, perché forse non ne vale la pena...". La prossima puntata andrà in onda venerdi 9 dicembre 2011 alle 21.00 sempre su Canale 5. Se volete seguire Checco sul social network di Mark Zuckerberg, questo è l'indirizzo della pagina ufficiale facebook.com/CheccoZaloneOriginal visibile dopo il solito login.

Riproponiamo il video dello sketch della polemica nel quale Checco interpreta Michele Misseri:

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 2 dicembre 2011

MotorShow su Facebook e Twitter

Si scaldano i motori per la mostra fieristica 2011 di Bologna Fiere: il MotorShow 2011 parte domani 3 dicembre ma su Facebook e Twitter è già possibile seguire l'evento in diretta web 2.0. La pagina ufficiale sul social network in blu (facebook.com/pages/Motor-Show-Bologna-Pagina-Ufficiale/153040961389457) è clickatissima e conta al momento 32.000 Mi Piace, mentre presenta qualche rallentamento il sito ufficiale della manifestazione bolognese (motorshow.it) probabilmente a causa dei numerosi accessi simultanei in concomitanza con lo startup dell'evento. Il costo del biglietto intero è di 24 euro, ridotto a 20 per le donne (festivi) e ragazzi fino a 13 anni di età. Previsto il pienone per il weekend, in particolare domani, quando sarà la bellissima Nina Senicar a fare da madrina al Salone Internazionale dell'Automobile. A proposito della Senicar, la pagina Facebook della modella conta oltre 9.000 Like ed è raggiungibile dopo il solito login al network all'indirizzo facebook.com/pages/Nina-Senicar/54333151323. Se poi volete aspirare a diventare la madrina web 2.0 del MotorShow 2011, è possibile partecipare pubblicando sulla fanpage della manifestazione una propria foto: saranno proprio i naviganti ad eleggere, entro il 15 dicembre, le 10 ragazze finaliste tra le quali sarà scelta la più bella. Infine uno sguardo a Twitter, il network dei 140 caratteri che tanto sta facendo parlare di se in questo ultimo periodo: l'account ufficiale da seguire è @MotorShowBo e pubblica ogni paio d'ore aggiornamenti e link ad eventi, nonchè le clickatissime anteprime delle macchine presenti alla manifestazione con tanto di immancabili sexy standiste: l'accoppiata "donne & motori" funziona alla grande!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 30 novembre 2011

Google scommette su Plus ma...

... obbliga i nuovi utenti a fornire un numero di telefono cellulare! Un bel paradosso, soprattutto per chi non ha un account GMail attivo e deve registrarne uno partendo da zero. Il processo di registrazione fila liscio, basta fornire un indirizzo email già esistente ed una password di accesso abbastanza robusta (caratteri maiuscoli, minuscoli e simboli sono fortemente consigliati), ma, dopo la conferma tramite email avviene il patatrack: è richiesto un numero di telefono cellulare al quale spedire un sms con il codice di sblocco dell'account. Se, tempo fa, era la stessa Google a rassicurarci che gli algoritmi anti-spam funzionavano solo per alcuni provider a più alto rischio, col tempo sono rientrati nel gruppo anche l'usatissimo @libero.it... In pratica, Google da una parte vorrebbe portare nuovi utenti sul suo social network Google+ mettendo banner anche in homepage sul suo motore di ricerca, dall'altro però si rifiuta di aprire nuovi account ai servizi di Mountain View se non costringendo gli stessi a fornire dati reali con tanto di numero di telefono. E Facebook invece? Chiede direttamente la fotocopia della carta di identità per gli account bloccati e segnalati come falsi... Per la gioia degli internauti che, nel 99% dei casi, si rifiutano di fornirli ed aprono nuovi profili cloni dei precedenti :(

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 29 novembre 2011

Facebook vale 100 miliardi

In barba alle persistenti polemiche riguardanti la privacy degli utenti, Facebook si appresta a sbarcare in borsa... ma senza troppa fretta. Questo perchè i "capricci" di Mr. Zuckerberg nella gestione dei dati privati degli iscritti al network potrebbero far oscillare il valore dei titoli scambiati ad ogni nuova magagna rivelata. Inoltre, FB sta pensando di aumentare di 10 miliardi di dollari la sua offerta pubblica iniziale (IPO, Initial Public Offering), cosicchè la valutazione complessiva del social blu arriverebbe alla cifra tonda di 100 miliardi di dollari, il 50% in più di quanto previsto solo 11 mesi fa e record per una azienda che lavora nel campo dell'Information Technology. La situazione in Italia del giocattolo di Mark Zuckerberg è tutta rose e fiori, e nello specifico si parla di oltre 21 milioni di utenti attivi, dei quali i due terzi effettuano almeno un login quotidianamente, a fronte di una platea di naviganti pari a 27 milioni complessivi: praticamente Google, la home page predefinita della stragrande maggioranza degli internauti italiani, sta per essere raggiunto da Facebook in quanto ad utilizzo del servizio. Il boom degli apparecchi mobili, tipo smartphone o iPod/iPad/iPhone, porta ulteriore traffico dati sul network in blu che, oltretutto, utilizzano in modo massiccio anche le applicazioni espressamente dedicate ai device mobili ed i giochi per Facebook... Per la gioia di chi investirà nelle azioni di Palo Alto e di chi non ha a cuore l'anonimato sul web, visto che negli immensi database della società sono raccolte tante di quelle informazioni che l'utente medio nemmeno immagina.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 28 novembre 2011

Molla, civetta coccolona su Facebook e YouTube

Un video che sta letteralmente spopolando su YouTube e, di riflesso, su Facebook: quello di Molla, una civetta comune di 8 mesi nata in cattività ed allevata dal gruppo dei Falconieri delle Orobie, super-coccolona di carattere e che sembra gradire in modo particolare le carezze. Il video del Lovely Owl, gufetto grazioso, ha raggiunto in poche settimane le 6,6 milioni di visualizzazioni e la pagina Facebook di Nura-T, alias Giuseppe Pantano Arnone, l'autore della ripresa di Molla, è a quota 1524 Mi Piace e raggiungibile dopo il consueto login al network in blu all'indirizzo facebook.com/TheNuraT. Per chi se lo fosse perso, questo è il video di Molla la coccolona, andato in onda anche sui telegiornali nazionali delle reti Mediaset, incluso Studio Aperto ed il TG5 del 30 novembre 2011:

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 25 novembre 2011

Nuova tassa su cani e gatti?

Sembra che il nuovo Premier Monti e tutto lo staff di pseudo-Ministri tecnici confonda troppo spesso la parola "riforme" con le quattro funestissime "nuove tasse ai cittadini". E gli ultimi rumors riguardano nientemeno il redditometro, lo strumento per fare i conti in tasca agli italiani introdotto per il momento solo in via sperimentale, che elencherebbe tra i beni di lusso persino i nostri amici domestici a 4 zampe, vale a dire sia i cani che i gatti. E allora perchè escludere i pesci rossi o le tartarughine? Ma sì, mettiamo nuove tasse su tutto! Su Facebook, manco a dirlo, si è diffuso il malumore su tantissime bacheche degli iscritti al social network, e gli fa eco Twitter, che spesso e volentieri (anche a causa delle limitazioni a 140 caratteri nei messaggi) non usa mezzi termini per descrivere l'ennesimo furto ai danni degli italiani da parte dei nostri politici. Dalla parte dei cittadini c'è l'Associazione Italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente (AIDAA) che parla di nuove stangate per chi ha in casa animali domestici, in particolare aumento dell'Iva di 1-2% sulle prestazioni veterinarie, sugli alimenti ed accessori, che va a sommarsi alla prossima tassa comunale sul possesso dei cani per coprire i buchi di bilancio e le spese dei comuni per le sterilizzazioni. A placare gli animi ci ha pensato il Dr. Attilio Befera, direttore dell'Agenzia delle Entrate dal lontano 2008, che ha smentito le insistenti voci sulle nuove tasse sugli animali domestici. C'è da credergli???

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 24 novembre 2011

Google+ non decolla

Che succede a Google+? Il gioiello dei social network, un passo avanti tecnologico non indifferente rispetto alla concorrenza dei vari Facebook, Badoo, Twitter, LinkedIn, Netlog e compagnia bella, non sembra riscuotere troppi consensi tra gli utenti. Eppure gli ingredienti che hanno reso vincente lo stesso giocattolo di Mark Zuckerberg ci sono tutti, inclusa la spinta non indifferente data dal link diretto sulla homepage del motore di ricerca Google al proprio social network made in Mountain View. I numeri record del debutto sul web di Plus sono ben presto passati in secondo piano: l'espansione di G+ si è arrestata così come la partecipazione attiva degli utenti nonostante le continue migliorie apportate al progetto anche grazie ai suggerimenti degli stessi sul piano della privacy e dell'integrazione dei video (a costo zero, dato che con YouTube si gioca in casa), mentre al contrario, su Facebook si continua a taggare, ad iscriversi a gruppi e pagine nonostante i malumori della privacy calpestata ad ogni modifica apportata da Palo Alto. Per non parlare dell'accoglienza tiepida avuta dallo stesso account di Mr. President (Barack Obama) su Plus... E che dire delle pagine su Google+ dedicate alle aziende ed aperte in tutta concorrenza con quelle ufficiali ospitate su FB che contano decine di migliaia di followers ognuna? Le basi ci sono tutte, la tecnologia anche, il supporto e la facilità di utilizzo anche, ma per decretare il successo di G+ rispetto alla concorrenza c'è bisogno di altro: quello che in televisione chiamano X-Factor o semplicemente il fattore "C"?

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 23 novembre 2011

Paola Caruso Claudia Ruggeri, da Avanti un altro a Facebook

Paola Caruso e Claudia Ruggeri nuove stelline di Facebook in Italia: le due vallette di Avanti un altro, trasmissione condotta da Paolo Bonolis e disturbata da Luca Laurenti, stanno facendo impazzire gli internauti per via delle loro apparizioni nel programma preserale di Canale 5.

La prima, Paola Caruso, è la distrattrice degli stessi: mentre Bonolis legge le domande, lei si adopera in massaggi e strofinamenti vari con tanto di decollette in bella mostra.

La seconda invece, Claudia Ruggeri, interpreta una professoressa/supplente che pone domande di vario genere ai fortunati concorrenti di turno: l'avevamo già vista in una sfilata di intimo a Ciao Darwin, sempre con la premiata ditta Bonolis-Laurenti, nella puntata Roma contro Milano... Meravigliosa!

Su Facebook i fans delle due ragazze non mancano di sicuro: tra le pagine ed i gruppi che parlano di Avanti un altro, segnaliamo facebook.com/pages/Paola-Caruso-Fan-Club/288394044510901 che arriva a 965 Mi Piace, facebook.com/pages/Paolo-Bonolis-E-Luca-Laurenti-Fans-Club/169983886377207 a quota 342 likers, o facebook.com/pages/Avanti-un-altro/282981701716557 che supera le 17.000 unità, mentre per la professoressa Claudia non abbiamo un vero e proprio gruppo ufficiale sul social network in blu.



E voi tra Paola Caruso e Claudia Ruggeri quale preferite? La mora o la bionda? La prof o la bonas?

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 22 novembre 2011

Gradi separazione Facebook, addio privacy

Ricordate il caro vecchio gioco su Facebook per calcolare quante persone ci dividono da un personaggio famoso? In pratica, dati due utenti prefissati, era quasi sempre possibile generare un elenco di amicizie tali che gli amici degli amici (degli amici) dell'uno avessero in comune almeno una persona con l'altro utente. I gradi di separazione "teorici" erano 6-7 fino a pochi anni fa, ma oggi col boom di Facebook, che dall'alto dei suoi 800 milioni di iscritti e con il numero medio di amicizie in straripante crescita, la soglia degli utenti che separano 2 persone sul social network in blu si è abbassata drasticamente a 4.7, ossia meno di 5! In pratica non importa se viviamo in un'isola sperduta dell'Oceano Pacifico o al Polo Nord: se decidessimo di entrare in contatto con un personaggio famoso su FB, ci basterebbe richiedere 4 amicizie in modo oculato per risultare nel suo elenco delle persone che potrebbe conoscere e, quindi, a causa degli algoritmi socialmente espansivi dello stesso network, ricevere un suggerimento per chiedervi l'amicizia o viceversa. Incredibilmente, se volessimo connettere due persone dello stesso stato, ad esempio due italiani, ci basterebbero meno di 3 "salti" per effettuare la connessione tra i due. La tendenza per il grafo delle amicizie su Facebook è quella di rendere lo stesso sempre più completamente connesso: di questo passo nel giro di pochi anni saremo tutti amici di tutti e le restrizioni sulla pubblicazione di post, messaggi e foto potrebbero risultare inutili. L'idea delle cerchie di amicizie, introdotte da Google+ e copiate pari pari dagli ingegneri di Facebook, è dunque volta a migliorare, col passare del tempo, la gestione della privacy e la condivisione delle proprie informazioni personali solo con chi vogliamo noi.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 21 novembre 2011

Guida Facebook per uomini e donne

Da una settimana sulle pagine del Corriere.it sono apparsi due decaloghi divertenti riguardanti il social network più in voga del momento, Facebook.com. Le dieci regole d'oro, scritte per le donne e controribattute per i soli uomini iscritti, evidenziano un modo di essere sociali del tutto particolare per gli internauti di un sesso rispetto all'altro. Ecco qui i due decaloghi, rispettivamente per Donne:

  1. non mettere continuamente foto di gatti e micetti vari... perchè FB trasforma inspiegabilmente le donne in gattare?!?
  2. non scrivere frasi prese da libri e film noiosi che solo voi avete letto e visto... siate originali!
  3. abolite i ninnoli a Natale, le uova ed i coniglietti a Pasqua, le zucche ad Halloween e soprattutto i paesaggi presi pari pari da Google Images.
  4. non chiedetevi il motivo delle richieste di amicizia di tutto il carcere di Poggioreale quando mettete migliaia di foto in bikini strepitosi che lasciano poco spazio all'immaginazione...
  5. nella chat di FB siate SINTETICHE: i blocchi di 6 frasi per volta e le faccine che esprimono ogni possibile sfumatura dell'animo umano alla lunga possono provocare nausea nel vostro interlocutore
  6. non spammate qualunque genere di link vi passi per la testa, dai video delle canzoni d'amore di Antonacci alle ricette di nonna Pina
  7. non illudetevi che a qualcuno interessi sul serio ciò che diciamo: su Facebook ci si va per impicciarsi degli ex fidanzati o per rifarsi gli occhi con ragazze in bikini come scritto sopra... il resto è solo fuffa!
  8. non denigrare continuamente il proprio ex ragazzo con frasi allusive e tendenziose, per due buoni motivi: lui se ne frega e sta sicuramente tacchinando un'altra meglio di voi
  9. evitate di scrivere "si parteeeeee" quando andate in vacanza
  10. il mondo è fuori!
Questo invece il contro-decalogo per Uomini:
  1. i gatti sono affascinanti, intelligenti e soprattutto indipendenti: uomini, prendete esempio!
  2. non dovete dimostrare a tutti i costi di essere impegnati, originali e irresistibilmente intelligenti: alternate le citazioni di Platone con qualche battuta divertente ogni tanto!
  3. non dovete dimostrare a tutti i costi di avere un gusto eccellente, squisito, raffinato... Ogni tanto va bene anche la puffetta sexy!
  4. non pubblicate vostre foto di 20 e più anni fa, con molti più muscoli e capelli... la verità prima o poi viene a galla!
  5. in chat siate COMUNICATIVI: Facebook è un SOCIAL network, non un telegrafo senza fili!
  6. riducete il numero di post e foto volgari che secondo voi fanno ridere
  7. se effettuate il login a FB solo per vedere belle ragazze in bikini siete messi proprio male: meglio iscriversi in palestra!
  8. se l'ex-fidanzato si dissolve come neve al sole, l'unico modo per insultarlo resta il caro vecchio FB!
  9. Facebook, è nato per condividere, soprattutto i momenti positivi: chi non è disposto a farlo, ha sbagliato network
  10. senza donne il mondo (sia reale che virtuale) sarebbe di una noia immensa: meditate, uomini, meditate!

In redazione, dopo la lettura delle 10 regole e del relativo contro-decalogo, si è scatenata una battaglia a suon di "questo lo fai anche tu"... Ineccepibili i primi dieci motivi, anche se alcune esagerano davvero, mentre è evidente come i maschietti sul network pensino ad una cosa sola ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

sabato 19 novembre 2011

Facebook chat nuove faccine

A richiesta, ri-pubblichiamo dopo lo scorso post di 2 anni fa, l'elenco completo delle faccine disponibili nella nuova chat di Facebook, incluse il Like, la "42", il pinguino e la faccina del robot. Ecco l'elenco con tutte e 27 le faccine Facebook (emoticon) con la sequenza di tasti più semplice da clickare per ottenerli:

sorriso :)

triste :(

linguaccia :P

risata :D

stupito :o

occhiolino ;)

occhiali B)

occhiali da sole B|

dolore >:(

incerto :/

lacrime :'(

diavoletto 3:)

angioletto O:)

bacio :*

cuore <3

contento ^_^

ammicca -_-

confuso o.O

XD contrariato >:O

pac-man :v

broncio :3

robot :|]

squalo (^^^)

pinguino <(")

42 :42:

Chris Putnam :putnam:

Mi Piace Like (y)

Putnam è uno degli sviluppatori di FB, mentre il 42 è la risposta alla Domanda fondamentale sulla vita, sull'universo e tutto quanto: date uno sguardo a it.wikipedia.org/wiki/La_risposta_alla_domanda_fondamentale_sulla_vita,_l%27universo_e_tutto_quanto per maggiori dettagli, oppure digitate "answer to life the universe and everything" sul motore di ricerca Google per leggere cosa risponde il guru del web tramite la sua calcolatrice... ;)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'