lunedì 30 novembre 2009

FarmVille da Facebook al .com

Il gioco più seguito di Facebook, con una schiera di fan accaniti che supera i 100 milioni di iscritti e che ne vede circa un quarto giocarci abitualmente ogni santo giorno, è FarmVille: dopo il successo planetario, la società proprietaria dei diritti Zynga ha ben pensato di lanciare un sito indipendente dalla piattaforma Facebook (forse per via delle ultime controversie legali?) e raggiungibile all'indirizzo http://www.farmville.com. Da notare subito il cambiamento dell'interfaccia, molto più semplice di quella sul social network in blu, priva dei banner pubblicitari e più "reattiva" ed immediata. Dai commenti raccolti in rete sembra sia possibile recuperare molto più facilmente i premi e bonus, mentre sarà possibile inviare nuovi regali ai propri amici. Per poter giocare a FarmVille bisognerà registrarsi oppure accedere con i propri dati di login a Facebook. Buon divertimento...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

domenica 29 novembre 2009

Paga il Pizzo, su Facebook Italia il gioco per diventare camorristi

Boom di adesioni e di polemiche per la nuova applicazione Facebook "Paga il pizzo", un gioco che permette a chiunque di diventare camorrista: basterà clickare su "entra nella Camorra" per poter minacciare o estorcere denaro a tutti i propri amici sul social network in blu. E se vogliamo semplicemente diventare affiliati basterà inviare il proprio curriculum vitae che includerà ovviamente gli anni di reclusione, un nome di battaglia ed il clan di appartenenza (oppure essere un cane sciolto). Poi potremmo scegliere le nostre skill, dallo strozzino al pusher, dal giocatore delle 3 carte al ladro di autoradio, passando per i vari piazzatore di fumo, magliaro, ricottaro, rapinatore, autista transalp, capa di legno, sicario, boss di quartiere, palo, picchiatore di prostitute e chi più ne ha più ne metta. Ciliegina sulla torta lo statuto, che recita: "la nostra politica è quella di risparmiare donne e bambini, non sempre ci riusciamo ma in fondo si sa...nessuno è perfetto". Mah!!!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 27 novembre 2009

Salviamo Belforte dall'elettrodotto, il gruppo su Facebook Italia

485 adesioni per il gruppo "Salviamo Belforte": è la risposta di Facebook Italia alla realizzazione della linea elettrica di alta tensione Fano-Teramo che compremetterebbe l'economia e l'ambiente delle zone che attraversa. La Coldiretti Macerata ha già raccolto più di 1200 firme contro l'elettrodotto di Belforte, che ospita già 5 linee ad alta tensione e 2 centrali idroelettriche. Un eventuale altro elettrodotto ad alta tensione non può che destare preoccupazioni per gli abitanti della zona e per le attività economiche, in particolare agriturismi ed allevamenti.
La portavoce del comitato Amalia Arpini spiega che "il territorio non può ora sopportare un ulteriore intervento invasivo come quello per la realizzazione dell'elettrodotto, i cittadini lo hanno capito e stanno rispondendo al nostro appello, tanto che hanno firmato persino il sindaco e l'intera giunta comunale. Ora attendiamo che anche la Provincia di Macerata mantenga gli impegni presi".
Iscrivetevi numerosi, ecco l'indirizzo su Facebook: http://www.facebook.com/home.php?#/group.php?gid=165774413059

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 26 novembre 2009

FarmVille su Facebook e anche in tribunale...

FarmVille e Mafia Wars responsabili delle spese addebitate a migliaia di utenti del social network Facebook? Sembra di si, dato che è partita una class action a seguito della denuncia di numerosi utenti che non avevano autorizzato la sottrazione del denaro dalle loro carte. Il pomo della discordia sarebbero i giochi online del gruppo Zynga (tra i quali FarmVille, RollerCoaster Kingdom, MafiaWars, CafèWorld e molti altri) la quale sembra aver sottratto indebitamente migliaia di dollari in modo indebito. La causa è stata presentata la scorsa settimana dallo studio legale Kershaw Cutter and Ratinoff di Sacramento a nome degli utenti di Facebook. Il social network in blu si sta difendendo rispondendo che non ha alcun legame con Zynga e che la vicenda non è imputabile alla sua piattaforma. Staremo a vedere l'evolversi della vicenda...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 25 novembre 2009

La classifica dei calciatori più amati su Facebook

La Gazzetta dello Sport ha da poco pubblicato una classifica parziale dei calciatori più amati su Facebook, ecco i risultati con accanto, per ogni idolo degli stadi, il numero indicativo di fan, che ovviamente cambia di minuto in minuto:

  • Ronaldinho, 860.000
  • Kakà, 720.000
  • Alex Del Piero, 700.000
  • Roberto Baggio, 500.000
  • Diego Armando Maradona, 500.000
  • Zlatan Ibrahimovic, 400.000
  • Francesco Totti, 340.000
  • Gianluigi Buffon, 330.000
  • Ezequiel Lavezzi, 320.000
  • Fabio Cannavaro, 200.000
  • Antonio Cassano, 120.000
  • Paolo Maldini, 100.000
  • Diego Milito, 80.000
  • Eto’o, 77.000
  • Mario Balotelli, 55.000
  • Julio Cesar, 30.000
  • Amauri, 20.000
  • Bobo Vieri, 10.000

Per il pallone d'oro è l'ennesimo riconoscimento del suo immenso talento, mentre fa impressione vedere Cassano sparire nella classifica dei giocatori di Facebook.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 24 novembre 2009

La pagina del trans Brenda su Facebook

In questi giorni non si parla d'altro, del trans Brenda e del suo suicidio/omidicio legato al caso Marrazzo. Persino il Grande Fratello 10 dei record nulla ha potuto contro un Porta a Porta in seconda serata tutta dedicata ai transgender e ai loro rapporti con politici e sportivi. Girando sul social network in blu è possibile accedere alla pagina su Facebook di Brenda (http://www.facebook.com/home.php?#/profile.php?id=1326274407), nella quale pubblicizzava la propria bellezza "prominente e levigata" e confessava di essere fan di un uomo politico, Piero Marrazzo, la cui foto spicca a mò di souvenir sulla sua homepage e nella quale troviamo anche un "Grazie a Dio nella mia famiglia non ci sono comunisti".

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Basta zingari a La Spezia

Sono ormai più di 3.260 gli iscritti al gruppo "Basta zingari a La Spezia", il gruppo nato sul social network Facebook al quale migliaia di spezzini (e non solo) hanno aderito. Nella bacheca del gruppo, in programma il prossimo 4 dicembre, una manifestazione che partirà alle 21.00 in Piazza Europa. Il popolo di Facebook Italia si è subito scagliato contro la violenza di alcune scritte comparse sulla bacheca (Hanno le case popolari, derubano e picchiano la gente: vogliamo andare avanti così?) ed ha invitato tutti alla calma, alla tolleranza ed al rispetto reciproco. Di certo gli ultimi accadimenti, in particolare una aggressione a Paolo Lavalle (il "simbolo" del Palio del Golfo e della borgata del Canaletto) per mano di un gruppo di nomadi non ha contribuito a calmare le acque. Ecco l'indirizzo del gruppo: http://it-it.facebook.com/pages/BASTA-ZINGARI-A-LA-SPEZIA/175097176172, mentre crescono le adesioni anche al gruppo "Facciamo chiudere il gruppo Basta zingari a La Spezia" a questo indirizzo: http://it-it.facebook.com/group.php?gid=195646214040

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 23 novembre 2009

Rapporto Censis 2009, italiani su Facebook e YouTube ma niente giornali

Gli italiani preferiscono il web: è quanto emerge dall'ultimo rapporto 2009 del Censis, secondo il quale i social network Facebook e Messenger rubano il tempo alla lettura di quotidiani e periodici, mentre la telefonia mobile, una vera e propria malattia fino a poco tempo fa, non registra incrementi significativi. I dati parlano chiaro: in soli 2 anni, dal 2007 al 2009, si è registrato un calo dal 51.1% al 34.5% degli italiani che leggono i quotidiani. Stessi risultati negativi per i periodici (dal 40.3% al 26.1%) e per i mensili (dal 26.7% al 18.6%): solo la lettura di libri tiene bene, con una percentuale che passa dal 59.4% al 56.5%. Al contrario, tutti i social network sono in pieno boom in Italia, Facebook in particolare arriva al 61.6%, YouTube al 60.9%, Msn Messenger al 50.5%, Skype al 37.6% e MySpace, in calo, al 31.8%.
I cellulari vengono usati dall'86.4% (una vera e propria mania) principalmente per inviare e ricevere sms, mentre il dato precedente era dell'85%. Se quindi gli italiani amano stare di più sul web e social network, dove trovano il tempo? Semplicemente togliendone alla lettura, al lavoro (o allo studio) ed alle uscite serali.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

domenica 22 novembre 2009

Vasco contro la caduta sul palco di Caserta, video

Il video della scivolata sul palco di Vasco Rossi sulle note di Albachiara manda su tutte le furie il Blasco. A Caserta è andato in scena, il 6 novembre, un semplice scivolone del Komandante mentre, tra un reggiseno lanciato dal pubblico ed un "siete i più veri" gridato, qualcuno ha pensato bene di pubblicare la scena sul web. A distanza di 2 sole settimane Vasco torna sulla sua caduta e pubblica su Facebook (www.facebook.com/pages/Vasco-Rossi/8178669673) un video girato davanti alla webcam nel quale mostra il dito medio... Giudicate voi, ecco il filmato integrale ed uno dei tanti video che girano sul capitombolo.





Pensate sia divertente? O una caduta di stile (?) del Blasco? Lasciate un commento grazie!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

sabato 21 novembre 2009

L'atleta più sexy in rete? Un mix di tenniste, sciatrici e dive del wrestling

Sexy atlete e reginette dello sport in rete virtualmente smontate e rimontate a piacere per creare la donna dal corpo perfetto: dalla Kournikova alla Beard, dal tennis al nuoto, passando per gli sci o il wrestling. Tutte con profili clickatissimi su Facebook e Twitter, tutte con pagine di fan e gruppi dedicati... Ecco l'identikit della donna più bella del mondo.
Il viso è preso in prestito dalla pilota Ashley Force con un mix degli occhi azzurri della bella nuotatrice Amanda Beard. Le labbra ce le presta la scandinava sciatrice Kristi Leskinen, mentre i capelli li prendiamo dalla sensuale Anna Ivanovic. Scendiamo leggermente, ed arriviamo al seno esplosivo della bellissima Simona Halep (prima dell'intervento di riduzione, che ha lasciato l'amaro in bocca a milioni di fans), per poi scendere agli addominali scolpiti della saltatrice con l'asta Allison Stokke. Il lato B è della diva wrestler Stacey Kiebler mentre i fianchi sono di Anna Kournikova. Ancora dal tennis prendiamo le lunghe gambe che sembrano non avere fine, ecco Maria Sharapova dalla fredda Russia. Che ne dite di questa donna bionica? Non è uno splendore?

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 20 novembre 2009

Poke su Facebook, come funziona e a cosa serve

Cos'è un poke? A cosa serve? Chi esegue l'accesso a Facebook spesso ignora la funzione di "poke" messa a disposizione agli utenti del social network in blu. In sostanza possiamo dire che il poke è l'analogo del trillo di Msn Messenger, e significa "toccare" una persona per richiamarne l'attenzione. Se la persona in questione non è in linea, riceverà una notifica al prossimo login a Facebook.
Ma attenzione all'uso dei poke: è storia di pochi giorni fa l'arresto di una tale Shannon Jackson, una donna statunitense di 37 anni alla quale una ordinanza del tribunale le aveva vietato qualunque forma di contatto con una sua conoscente per una brutta storia passata. La donna ha ben pensato di fare un poke su Facebook all'altra donna la quale ha chiamato immediatamente la polizia: morale della storia, è stato ravvisata una chiara violazione della sentenza del tribunale e la "punzecchiata" sul social network può costarle 1 anno di carcere e 2500 dollari di multa...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 19 novembre 2009

Microsoft Office 2010 download integra Facebook e Twitter

La versione Beta di Microsoft Office 2010 è da oggi disponibile per il download: è possibile scaricarla gratis da questo indirizzo http://www.microsoft.com/office/2010/en/download-office-professional-plus/default.aspx dopo aver fatto login con il proprio Windows Live ID. Ad annunciarlo, la stessa Microsoft durante il Professional Developer Conference 2009, che ha aggiunto la disponibilità anche per Project, Visio, SharePoint Server ed Office Web Apps. Microsoft conferma in tutto l'interfaccia a nastro introdotta con la release 2007 ed aggiunge una integrazione maggiore con Outlook ed i social network, che permette la sincronizzazione degli stati con LinkedIn, Facebook e Twitter.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 18 novembre 2009

Google Chrome OS pronto al rilascio, download in anticipo contro Windows 7

Il sistema operativo del colosso di Mountain View, annunciato nel mese di luglio 2009, sarà disponibile per il download gratuito entro una settimana: Google Chrome OS potrebbe, a sorpresa, uscire prima del previsto per rompere le uova nel paniere a Microsoft che con Windows 7 sta riguadagnando tutto il terreno perso con Vista.
Punti deboli del nuovo Google Chrome OS saranno di sicuro i drivers: le legioni di ingegneri assoldate da Big-G non sembrano bastare, e la tattica potrebbe essere quella di larghi accordi con i produttori di hardware. Comunque stiano le cose, il fulcro rimane proprio la stabilità e la robustezza dei driver per decretare il successo del sistema operativo Chrome. Ci aspettiamo che Google sarà attento con le dichiarazioni e proverà inizialmente a supportare principalmente i netbook, Asus EeePC ed Acer Aspire in primis: la buona notizia, fortunatamente, è che tra pochi giorni potremo sapere se il nostro hardware è compatibile con il nuovo sistema operativo di Google...

---

AGGIORNAMENTO del 20 Novembre 2009:

ecco il link per scaricare Google Chrome OS (Chromium) Beta, è consigliato fare il download della versione virtualizzata per VMWare o VirtualBox

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Contro la pedofilia un banner su Facebook e sugli altri siti

Alessandra Mussolini, presidente della Commissione Parlamentare per l'Infanzia e l'Adolescenza, ha lanciato la proposta di inserire sui siti di social network e su Facebook un banner clickabile che porti direttamente su una pagina della Polizia Postale allestita per dare informazioni sulla pedofilia online ed eventualmente ricevere le denunce.
"I social network possono rappresentare un grave pericolo per i bambini ed i ragazzi, i dati riferiscono di 30.000 minori adescati ogni anno sulla rete" ha dichiarato durante una conferenza nazionale tenutasi a Napoli. Ha inoltre ricordato che sono allo studio due proposte di legge fondamentali contro la pedofilia e gli adescamenti sul web.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 17 novembre 2009

Laura Scimone, da Facebook a Quelli che il calcio...

Laura Scimone, 21 anni, palermitana doc: è lei la nuova Ugly Betty italiana! Titolare di un profilo su MySpace e di un clickatissimo account su Facebook Italia nonchè destinataria, nel bene o nel male, di 230 gruppi e di oltre 51.000 fan sul social network in blu. Per non parlare di YouTube, che pullula dei suoi video (Pop Porno, Per Elisa, I Pirati dei Caraibi e Poker Face, solo per citarne i più famosi). Pochi giorni fa l'ultima sorpresa su Rai 2 a "Quelli che il calcio" dove Alessandro Cattelan ha mostrato il suo video "Quelli che Michael Jackson", il suo idolo. Anche Simona Ventura ne è stata ammaliata e l'ha invitata ufficialmente in trasmissione: dal web è ufficialmente nata una nuova stella!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Telecom KO, disagi e messaggi su Facebook e Twitter

Nella giornata di ieri la rete Internet di Telecom Italia ha registrato grossi disagi e rallentamenti dovuti, a quanto sembra, ad un accidentale taglio di cavi in fibra ottica avvenuto nei pressi di Milano ed in Francia. Gli utenti di Telecom e delle altre società che si appoggiano ad essa per i servizi web hanno visto negarsi l'accesso a molti portali (YouTube, PayPal, eBay, solo per citare i più colpiti) ed una generale lentezza nei collegamenti. Tra i pochi servizi funzionanti correttamente i due social network Twitter e Facebook che hanno registrato migliaia di messaggi di protesta. Ad oggi il guasto sembra essere stato sistemato e la situazione è tornata alla normalità.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 16 novembre 2009

La Sarkozy-mania dilaga da Facebook al web, ecco i fotomontaggi

E' bastata una foto pubblicata su Facebook mentre piccona il muro di Berlino a scatenare il finimondo mediatico in Francia e non solo... è ufficialmente esplosa la Sarkozy-mania! Se volete anche voi contribuire con un vostro fotomontaggio del presidente Sarkozy, inviate una email alla redazione di Facebook Italia: sarà pubblicato nel più breve tempo possibile. Per il momento gustatevi questa divertente galleria raccolta su internet...



I fotomontaggi dei lettori:
(foto sarko-circuit inviata da aldo)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

domenica 15 novembre 2009

Benedetto XVI, il Papa multimediale

Chi dice che Benedetto XVI sia un Papa ultra-tradizionalista lontano anni luce dalle tecnlogie moderne si sbaglia di grosso: come conferma mons. Claudio Maria Celli, presidente del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, sua Santità ama le nuove tecnologie ed abitualmente naviga sul web ed utilizza le email: "I fedeli che gli scrivono sono davvero tanti, di certo non riesce a rispondere ai milioni di messaggi che arrivano ma di sicuro offre le sue preghiere per tutti quelli che gli scrivono". La notizia arriva proprio mentre il Vaticano si appresta a far partire corsi su Facebook e Youtube: Internet è un eccellente mezzo di comunicazione ed il Vaticano cerca di essere presente dove i giovani e la gente si raduna.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 13 novembre 2009

Verdi contro Lega Nord a Bergamo su Facebook Italia

Pietro Vertova, consigliere dei Verdi a Bergamo, e Cristian Invernizzi, assessore alla sicurezza della Lega Nord, sono i protagonisti dell'ultimo litigio mediatico. Teatro dello scontro virtuale il social network Facebook, dove il primo ha pubblicato sulla sua pagina personale un fotomontaggio che ritraeva l'assessore della Lega come un membro del tristemente noto K.K.K. (Ku Klux Klan), il gruppo razzista d'oltreoceano.
Il repentino pentimento ("Politicamente ho fatto una cavolata!") di Vertova non ha evitato lo strascico di polemiche ed il rischio di azioni legali, anche se l'assessore leghista ha affermato che si accontenterebbe di scuse pubbliche e di cancellare la foto incriminata. Tutto era nato da un episodio di aggressione da parte di 4 appartenenti alla Lega nei confronti di 2 camerieri stranieri avvenuto tempo fa in una trattoria veneziana. Invernizzi ha sempre sostenuto di non conoscere gli aggressori, cosa davvero improbabile visto che tutti fanno parte della Lega Nord ed almeno uno ha anche compiti di una certa responsabilità.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 12 novembre 2009

Marco Carta su Facebook, è quello vero?

Facebook è letteralmente invaso dai vip, veri o falsi che siano. Proprio per questo motivo Marco Carta, il vincitore di Amici nonchè di Sanremo 2009, avrebbe aperto un profilo tutto suo sul social network in blu. C'è un solo problema però... Sarà anche lui l'ennesimo falso? Dal messaggio lasciato in bacheca si direbbe di si, ecco cosa ha scritto il presunto Marco Carta in bacheca su Facebook: "Ciao bimbe, sono passato per dirvi una cosa importante: mi sono fatto il profilo su Facebook perché ci sono troppi falsi Marco Carta in rete con migliaia e migliaia di fans. Non sopporto che chattino con un falso Marco Carta... Vi accetterò l'amicizia subito... Vi adoro... Con affetto. Marco". Noi della redazione di Facebook Italia nutriamo forti dubbi sull'autenticità del profilo del cantante idolo delle ragazzine (e delle mamme). Voi che ne pensate?

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Samsung prepara 2 cellulari con doppia SIM

Si chiamano GT-B5722 DuoS e GT-C7112 DuoS i due nuovi gioielli della coreana Samsung che dovrebbero arrivare sul mercato proprio sotto Natale 2009. Il primo, il B5722, è dotato di un display QVGA a 262K colori ampio 2.8" touchscreen, ha sul retro una fotocamera da 3 megapixel con zoom digitale e flash a led. Nessun problema di memoria visto lo slot microSD fino ad 8GB. Inoltre mette sul piatto il supporto al Bluetooth, il lettore MP3, la radio FM ed un software davvero semplice da utilizzare (il TouchWiz Lite) che permette, tra l'altro, un comodo accesso ai social network Facebook e Twitter. Per quanto riguarda gli alloggi per le SIM, supporta con la prima le reti Quadband (850,900,1800 e 1900Mhz) e con la seconda le Dualband (solo GSM). Unica nota dolente è che tanta tecnologia non sarà commercializzata nel mercato italiano :(

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 11 novembre 2009

Cassano in nazionale? Striscia svela perchè NO

Antonio Cassano in nazionale, SI o NO? Non c'è convocazione di Marcello Lippi che non scateni polemiche e strascichi mediatici, così, mentre 9 italiani su 10 vorrebbero vedere il talento barese negli undici azzurri, Striscia la Notizia fa luce su un "brutto fattaccio" accaduto un anno fa e che sarebbe la causa delle ripetute porte chiuse in faccia a Cassano. Ma procediamo con ordine. Il CT nelle sue ultime dichiarazioni afferma che "sceglierà per i mondiali i giocatori che hanno giocato finora" nonostante le contestazioni, e sembra chiudere definitivamente la porta per Cassano in SudAfrica. Ma perchè si ostina tanto nei confronti del giocatore più tecnicamente dotato del bel paese? Secondo la trasmissione di Antonio Ricci tutto sarebbe dovuto ad un brutto litigio avvenuto un anno fa tra Cassano ed il figlio di Marcello, Davide Lippi in una discoteca della Versilia. Dalle parole si è presto passati ai fatti degenerando in una rissa. Che sia questo il vero motivo dell'esclusione? Intanto su Facebook i gruppi pro-Fantantonio si sprecano, e tutti vorrebbero vedere il talento barese giocare come titolare nell'11 azzurro... Voi che ne pensate? A breve su Facebook Italia un sondaggio!

---

Update del 16 novembre 2009 - Risultati del sondaggione su Cassano in Nazionale...

Voti totali 101, così ripartiti:
  1. SI, può fare solo bene in nazionale - 50 (49%)
  2. La decisione spetta a Lippi - 22 (21%)
  3. NO, fuori dalla rosa - 17 (16%)
  4. SI, ma solo se farà un buon campionato - 12 (11%)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Microsoft rilascia il SDK per Facebook

Microsoft, azionista del social network in blu, continua a supportare Facebook rilasciando un SDK dedicato agli sviluppatori che lavorano con Asp.NET, SilverLight, WPF e WinForms contenente un set completo per l'uso della piattaforma ed alcuni demo che utilizzano le API. In realtà sul mercato già sono presenti kit di sviluppo (js, php, actionscript...) dedicati alla creatura di Mark Zuckerberg, ma quelli rilasciati lunedi da "mamma" Microsoft nella release 3.0 sono gli unici supportati ufficialmente da Facebook. Per chi fosse interessato a sviluppare applicazioni, il pacchetto completo è scaricabile a questo indirizzo di download del SDK. Sul sito si raccomanda di fare il download del kit e fare riferimento al Facebook Developer Wiki.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 10 novembre 2009

Dopo Facebook anche LinkedIn integra Twitter

LinkedIn, il migliore strumento utilizzato dalle aziende per reclutare nuova forza lavoro, ha raggiunto l'accordo con Twitter, il micro-blog dell'uccellino. I due colossi hanno infatto annunciato la reciproca integrazione delle due piattaforme, che permetterà di condividere gli aggiornamenti di stato proprio come avviene oggi tra Facebook e Twitter. Il tutto sarà reso possibile tramite Tweets, in modo che i membri di LinkedIn possano condividere i propri aggiornamenti lavorativi e professionali con i followers dell'uccellino semplicemente utilizzando il tag #in nei tweets. L'idea di fondo è di far convergere tutti i social network, in modo che l'utente, a fronte di un cambiamento di stato sull'uno, causi un aggiornamento in cascata su tutti gli altri a lui collegati.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 9 novembre 2009

EA acquista PlayFish e punta su Facebook

Chi non ha mai sentito almeno parlare di Pet Society o di Restaurant City o ancora di Word Challenge? Sono solo alcuni dei giochi "gratuiti" sviluppati per la piattaforma Facebook dall'azienda PlayFish. Electronic Arts, da sempre attenta al mercato dei videogame, ha deciso di spostare parte del suo business proprio sul social network in blu acquisendo, al prezzo di circa 300 milioni di dollari (di cui il 90% pagato in contanti), la piccola ma redditizia PlayFish. Quest'ultima ormai da tempo era sotto i riflettori per aver conquistato ingenti fette di mercato grazie ad applicazioni sviluppate ad hoc per gli smartphone più diffusi e per iGoogle (oltre ovviamente a Facebook) e facendo cassa tramite la vendita di versioni "Pro" prive di limitazioni dei giochi stessi o gadget ad essi collegati. L'idea vincente è stata quella di sfruttare il boom del social network e della crescente diffusione degli smartphone per dar vita ad un nuovo modo di giocare. Tanto da far dichiarare al GM di EA Interactive che il futuro dei videogiochi sarà il social gaming!


Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook in fermento per Alice in Wonderland, video e immagini

Il 4 marzo 2010 è prevista l'uscita in Italia di Alice in Wonderland (Alice nel Paese delle Meraviglie), diretto dal geniale Tim Burton che metterà in scena usando la grafica computerizzata di ultima generazione la storia di L. Carrol. Vedremo nel cast Mia Wasikowska, Johnny Depp, Matt Lucas, Anne Hathaway, Christopher Lee, Helena Bonham Carter, Alan Rickman, Stephen Fry, Crispin Glover e Michael Sheen.
Intanto su Facebook la pagina del Cappellaio Matto promette grandi novità. Ecco il link alla pagina ed il video-teaser ufficiale in italiano:


Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

sabato 7 novembre 2009

Sicurezza e privacy, 10 regole dal blog ufficiale Facebook

Arrivano direttamente dal blog ufficiale del social network in blu i 10 consigli per aumentare la propria cyber-sicurezza... Facebook Italia, da sempre attenta alle problematiche relative a privacy e sicurezza, ve li ripropone:

  1. Proteggete le vostre informazioni personali, pensando a priori chi andrà a vederle, il "valore" di tali dati ed il motivo per il quale le informazioni condivise sono richieste.
  2. Create password lunghe e complesse che includono lettere, numeri e simboli. Cambiatele spesso e tenete in mente che usare "password1" per login non è affatto una buona scelta.
  3. Non usate reti pubbliche per portare avanti affari privati.
  4. Tenete sempre aggiornato il sistema operativo, il browser e tutto il software che utilizzate.
  5. Fate transazioni ed acquisti solo su siti sicuri, prestando attenzione al protocollo (https o shttp) nella URL del sito.
  6. Usate e modificate le impostazioni di privacy e sicurezza dei social network.
  7. Informatevi sulle minacce Web sul sito dell'NCSA e sulla pagina del Facebook Security.
  8. Fate ad intervalli regolari di tempo il backup dei dati importanti per tenere protetti i vostri documenti, la vostra musica e le foto.
  9. Non lasciate il computer in luoghi pubblici a rischio.
  10. Denunciate sempre i cyber-crimini alla polizia postale.

Tenendo a mente queste regole, renderete ad hacker e virus informatici la vita davvero dura!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 6 novembre 2009

Se elimini gli amici di Facebook vinci una vacanza

NetDipendenza, l'agenzia di informazione nazionale sulle problematiche legate all'uso eccessivo del Web, ha lanciato una iniziativa davvero singolare: un concorso che mette in premio una vacanza a chi elimina più amici da Facebook. Si, avete proprio capito bene! Per partecipare basta scattare la foto del numero degli amici che appare nel proprio profilo su Facebook a sinistra quindi, dopo l'eliminazione, scattate nuovamente una foto. Spedite quindi le due foto all'associazione aggiungendo il vostro stato d'animo e raccontando la vostra esperienza dopo l'eliminazione dei contatti: le storie più significative saranno pubblicate ed il vincitore, ossia colui che ha eliminato più contatti, vincerà una vacanza in un agriturismo. L'iniziativa ha l'intento di riportare alla vita reale tutti quei Facebook-maniaci ossessionati dai social network e dalle chat: prima di arrivare al ricovero, magari al reparto specializzato all'Internet Addiction Disorder del Gemelli di Roma, potete provare... Prevenire futuri malati è certamente meglio che curarli!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 5 novembre 2009

Giochi gratis, Spore dal PC a Facebook

Dopo aver colonizzato i Pc e le Console di mezzo mondo nel corso del 2008, Electronic Arts punta a rinverdire i fasti del videogame Spore anche sul social network in blu. La società d'oltreoceano ha infatti lanciato una versione speciale (e gratis!) per Facebook chiamata Spore Island: dovrete creare una creatura personalizzandone ogni caratteristica fisica per poter sopravvivere in un determinato ambiente. Semplice, direte voi... Dannatamente divertente, aggiunge tutta la redazione di Facebook Italia: vi troverete a competere con altre persone reali e la lotta per la sopravvivenza vi farà passare ore ed ore al computer! Ciliegina sulla torta, è possibile utilizzarlo gratuitamente (a meno che non vogliate acquistare punti extra... ma ve lo sconsigliamo).

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook per trovare le soluzioni alle domande di esame

Gli studenti durante gli esami scolastici non potranno parlare ma sarà loro consentito di utilizzare Internet, Google, Facebook e gli altri social network per trovare le migliori risposte alle domande. Sarà invece vietato utilizzare le chat per parlare con gli altri studenti (dando fiducia all'onestà dei ragazzi).
Accade in Danimarca, uno dei paesi più tecnologicamente avanzati del mondo: basti pensare che già dal 2000 gli studenti scrivono e "consegnano" i loro elaborati di esame tramite computer. Il Governo ha attuato questa strategia per integrare il più possibile la vita quotidiana nella scuola, con un occhio di riguardo per il web: il ministro dell'educazione danese è convinto che tale esempio sarà presto imitato dagli altri paesi dell'unione europea.
Siete d'accordo? Lasciate un commento...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 4 novembre 2009

Whitewell, il trojan che comunica con Facebook

I ricercatori della nota azienda Symantec hanno scoperto un trojan che utilizza Facebook come server di controllo: il malware, battezzato Whitewell, si sta diffondendo a macchia d'olio tramite email con allegati di tipo Adobe PDF o documenti di Microsoft Office contenenti exploits che sfruttano vulnerabilità già note: così Andrea Lelli, analista in sicurezza della Symantec Security Response, ha comunicato tramite il blog ufficiale dell'azienda. Il malware funziona contattando la versione mobile di Facebook ed usando la sua sezione "Note": utilizzando la reverse engineering del suo codice, A. Lelli ha scoperto che il trojan può eseguire 4 differenti azioni dipendentemente dai titoli delle note che trova. Nello specifico, se il titolo contiene "Wells", la nota conterrà data e ora di quando la macchina è stata infettata. Al contrario, se il titolo è "WebServer", la nota conterrà l'URL da contattare dalla quale il trojan riceverà i comandi. Se è "White" conterrà la URL che porta ad un eseguibile da scaricare in locale, in tutti gli altri casi resterà in attesa.

In sostanza questo trojan è capace di eseguire correttamente il parsing dei dati provenienti da Facebook e pubblicare nuovi dati. Questa non è la prima volta che le reti sociali sono state utilizzate dai malware, già alcuni mesi fà venne scoperto un analogo virus che utilizzava Twitter per comunicare con le altre macchine infettate.

Prestate dunque la massima attenzione ad aprire allegati provenienti da indirizzi email "famosi", dato che questi tipi di malware utilizzano spesso Facebook, Twitter e gli altri social network sia come strumenti di controllo che come mittenti delle email.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Nasce R3Load.TV, la nuova web-tv italiana

Il 9 novembre 2009 inizierà a trasmettere R3Load.TV, una nuova web tv tutta italiana che, negli intenti, vuole abbattere ogni barriera che divite gli spettatori e la televisione (come dichiarato dall'ideatore del progetto E. Stripparo). A 20 anni esatti dalla caduta del muro di Berlino, vedrà un palinsesto ricco di contenuti: attualità, tecnologie ed internet, cinema, musica... Ed ogni programma sarà disponibile in doppio formato video + audio podcast. L'interazione degli spettatori sarà garantita tramite Facebook, Twitter e Skype (per le telefonate in diretta alla redazione). In occasione del Summit dei Premi Nobel per la Pace andrà in onda la diretta da Berlino.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 3 novembre 2009

Crocefisso nelle scuole italiane, Facebook contro Strasburgo

La Corte Europea di Strasburgo ha bocciato la presenza del simbolo del cattolicesimo, il crocefisso, nelle classi delle scuole italiane. Su Facebook intanto fioccano letteralmente le adesioni al gruppo "SI al crocifisso nelle scuole" che vedeva già dalla mattina oltre 14.000 iscritti. Con meno seguito il gruppo "Tu stacchi il crocefisso dal muro? Io ti stacco le mani" che raggiunge i 9.000 fan. Entrambi rivendicano a gran voce la tradizione cattolica ed i valori che quel simbolo rappresenta. Non mancano però commenti che incitano alla violenza e che questo blog non pubblica: fortunatamente già c'è chi invita tutti a moderare il linguaggio e ad intraprendere solo azioni pacifiche o usare al massimo l'ironia (perchè non togliere la croce sulla bandiera finlandese?).
E voi, lettori, cosa ne pensate? A breve un sondaggio su questo blog...

---

Update dell'8 novembre 2009 - Risultati del sondaggione sui crocefissi nelle scuole italiane...

Voti totali 260, così ripartiti:
  1. Favorevole, lasciateli dove sono - 221 (85%)
  2. Contrario, toglieteli subito - 28 (10%)
  3. Sono Indifferente - 11 (4%)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Radio Popolare, dopo l'incursione i messaggi su Facebook

La pagina di Facebook di Radio Popolare, l'emittente presa di mira da parte dei militanti del circolo "Cuore Nero" di estrema destra ("Un fascio non ha prezzo, per il resto c'è Radio Popolare" recitava lo striscione appeso all'esterno della sede di Milano), continua a registrare centinaia di accessi e messaggi di solidarietà da parte degli internauti contro l'odio e la violenza. La miccia che aveva fatto scatenare la rappresaglia di Cuore Nero era stato il messaggio: "Causa sgombero Casa Pound sono in vendita fasci di merda". La risposta dei militanti di estrema destra, purtroppo, non si e' fatta attendere.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 2 novembre 2009

Al Gemelli di Roma il reparto Drogati di Facebook ed Msn

Dopo la cura da gioco d'azzardo, alcool e droghe nasce al Policlinico Gemelli di Roma un centro di cura specializzato nelle dipendenze da internet e dell'uso ossessivo delle chat e del web in generale. L'uso patologico di Internet, di Facebook e degli altri social network provoca sintomi fisici del tutto paragonabili a quelli manifestati dai tossicodipendenti in crisi di astinenza, ossia ansia, panico e depressione. L'ambulatorio sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 09.30 alle 13.30 e prevederà un colloquio iniziale seguito da alcuni incontri volti ad individuare la psico-patologia sottostante e e l'inserimento progressivo in gruppi di riabilitazione. Una vera e propria terapia per uscire dal tunnel della realtà virtuale e tornare a vivere.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

domenica 1 novembre 2009

Stefano Cucchi, Facebook chiede giustizia

In queste ora Facebook Italia è letteralmente in fermento per la creazione di diversi gruppi con lo scopo di ricordare e, soprattutto, chiedere giustizia per la morte di Stefano Cucchi, il ragazzo di 31 anni arrestato in possesso di hashish a Roma il 16 ottobre 2009 e deceduto dopo 6 giorni in ospedale.
Tra i gruppi sul social network in blu ricordiamo In memoria di Stefano Cucchi, intitolato alla memoria e non creato per colpevolizzare nessuno, che conta più di 16.000 iscritti. Oppure Le foto di Stefano Cucchi ovunque per chiedere giustizia e Giustizia per Stefano Cucchì. Infine Voglio sapere cosa è successo a Stefano Cucchì e In Italia non si può morire come Stefano Cucchi e Federico Aldovrandì... Messaggi di sostegno ed abbracci virtuali alla famiglia, rabbia e sgomento per l'accaduto: la giustizia dovrà fare luce sul caso al più presto per evitare l'ennesima bufera italiana.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'