martedì 30 giugno 2009

SpongeBob compie 10 anni e debutta su Facebook e Twitter

Buon compleanno SpongeBob SquarePants! La simpatica spugna giallastra del mondo dei cartoon oggi 17 luglio 2009 compie la bellezza di 10 anni dal suo debutto ufficiale su Nickelodeon. Per l'occasione, Spongebob debutta con ben due profili sia su Facebook che su Twitter, seguendo l'account @happysquared. Sul social network in blu è ora possibile diventare fan della spugna dai pantaloni quadrati, guardare i suoi video ed ascoltare la colonna sonora del cartoon SpongeBob.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Treno esplode a Viareggio: 17 morti, 300 sfollati

È di diciassette, sedici feriti gravi, 4 dispersi e oltre 300 sfollati il tragico bilancio dell'esplosione di un treno merci che trasportava gpl, deragliato intorno alla mezzanotte alla stazione di Viareggio, in provincia di Lucca. In seguito allo scoppio due palazzine sono state completamente rase al suolo. Diversi i caseggiati limitrofi danneggiati. Il capo della Protezione civile Giudo Bertolaso è giunto sin dalle prime ore della mattina a Viareggio, dove ha già ispezionato la zona colpita dall’esplosione.

Una bambina che compariva nella lista dei feriti gravi è morta all’ospedale del Bambino Gesù a Roma. Un altro piccolo è ricoverato a Firenze. Tre feriti gravi sono stati trasferiti a Torino e due sono al Galeazzi di Milano.

Ci sono poi circa 300 sfollati, "che sono stati presi in carico dal Comune, che li ha già sistemati negli alberghi", ha aggiunto Bertolaso. Il capo della Protezione civile ha poi aggiunto che al momento "non si può escludere che il numero delle vittime possa salire" e che l'attività di ricerca e soccorso dei dispersi potrebbe chiudersi già entro stasera.

Il deragliamento - Secondo quanto riferito dalla prefettura, il convoglio 50325 Trecate-Gricignano sarebbe deragliato appena fuori dalla stazione ferroviaria per il cedimento del carrello di uno dei primi vagoni-cisterna. “A causa di ciò - si legge in una nota delle Ferrovie - il carro sarebbe deragliato trascinando altri 4 carri. Lo svio avrebbe provocato la fuoriuscita del gas Gpl contenuto nella cisterna che si sarebbe incendiato al di fuori di questa. Non ci sarebbe stata dunque l'esplosione del primo carro cisterna come precedentemente reso noto a causa delle prime indicazioni. Il controllo effettuato sui carri dai tecnici della verifica in partenza da Trecate non aveva evidenziato alcuna anomalia”.

Gli interventi - Intanto si scava tra le macerie. E contemporaneamente proseguono le operazioni per la messa in sicurezza delle altre cisterne del treno che sono ancora piene di Gpl. La fuoriuscita di gas che ha causato il disastro è avvenuta infatti da una sola cisterna. Le altre tredici che componevano il convoglio sono ancora sui binari della linea ferroviaria La Spezia-Pisa, poche centinaia di metri oltre la stazione di Viareggio.

Il sindaco di Viareggio, Luca Lunardini, ha spiegato che delle mille persone evacuate dalle loro abitazioni, 200 sono state accolte in un centro di prima assistenza allestito nel municipio. “Nella piazza davanti al Comune - ha spiegato - sono state installate cinque tende da campo che ospitano un centinaio di persone. Altrettante hanno passato la notte all'interno del municipio”. Il sindaco ha spiegato che gli edifici crollati sono due mentre “altri 4 o 5 sono stati interessati dallo scoppio anche se non sono interamente crollati”

L'inchiesta - Sull'incidente sono in corso gli accertamenti della procura di Lucca. Il questore Maurizio Manzo e il prefetto Carmelo Aronica hanno spiegato che sarà la magistratura a cercare di dare una risposta sulle cause. Dal canto suo la procura sta acquisendo le varie relazioni dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine.

Vittime da identificare - Un pellegrinaggio ininterrotto di amici, parenti e conoscenti è in corso da ore al pronto soccorso dell'Ospedale Versilia dove si è concentrata l'emergenza sanitaria causata dall'esplosione del treno. Sono ancora da identificare nove deceduti, e fra i numerosi feriti ci sono ancora persone senza nome. "La persona deceduta da noi - ha spiegato il direttore del pronto soccorso Sergio Milletti - è stata riconosciuta dalla sorella grazie ad una catenina perché il corpo era completamente ustionato e ci sono ancora persone da identificare anche tra i feriti; per gli extracomunitari questo compito è ancora più difficile". Al pronto soccorso sono stati curati soprattutto gli ustionati. "Si tratta di gente - ha proseguito il direttore - raggiunta dal fuoco in strada, nelle abitazioni e nei pressi della stazione. Invece i pochi traumatizzati arrivati da noi hanno avuto ferite o contusioni per cadute causate dallo spostamento d'aria provocato dall'esplosione".

Le prime testimonianze: "Ho visto il cielo arancione" - “Non ci si crede, è da paura”. È una ragazza che per prima descrive l’inferno di fuoco scoppiato a Viareggio. Lo fa via Facebook, si è attaccata al computer non appena ha sentito la forte esplosione che ha squarciato la notte della città toscana. Come lei, tanti altri rendono conto delle prime impressioni attraverso internet. “Incendio violentissimo!!! A Viareggio”, fa sapere Laura. “Sta bruciando vicino a casa mia, una forte esplosione, ho visto il cielo arancione dalla mia finestra a tetto”, racconta Rachele.

Uno scenario inquietante, a pochi passi dal mare frequentato ogni giorno dai turisti. Ma Viareggio ora sembra un altro mondo, con immagini terribili. Come quella di un bambino che la madre aveva portato fuori di casa con le fiamme che divampavano tutte intorno: per salvarlo lo ha chiuso nella Renault Megane in strada. “La nube di fuoco ha coperto la macchina”, racconta un altro testimone, Salvatore. La mamma era tornata nell’abitazione per salvare gli altri fratelli.
Stefano, un altro testimone che vive nei pressi della stazione, ha visto un giovane di 34 anni carbonizzato, con ancora il casco in testa e lo scooter poco più avanti: “L’ho visto passare con lo scooter poco dopo la prima esplosione, il fuoco lo ha inghiottito. È caduto a terra, bruciava come una torcia”. Vicino il corpo di un’altra donna che non ha avuto scampo.

Federica, una studentessa, ha visto gente “che scavava a mani nude tra le macerie. Si ustionavano, ma continuavano”. Intanto il cielo era sempre arancione, con le fiamme alte provenienti dallo scalo ferroviario. “Io mi ci sono trovata, che paura”, confessa via Facebook ancora Elena, “ero sul cavalcavia, stavo tornando a casa: è successo dietro alla Pam, nella via accanto al parchetto vicino alla Pam. Ho visto chiaramente un camion cisterna prendere fuoco”. Non è ancora scoccata la mezzanotte, ma la notte di Viareggio non è mai stata così lunga.

[fonte: libero.it]

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Iran, Moussavi insiste per nuove elezioni

Il principale leader dell'opposizione iraniana, Mir Hossein Mussavi, mantiene la sua richiesta di nuove elezioni presidenziali in Iran. Ieri il Consiglio dei Guardiani ha confermato la correttezza della consultazione e la vittoria di Mahmud Ahmadinejad. E intanto una ''Commissione speciale'' che dovra' sovrintendere ai processi degli arrestati nelle proteste delle ultime settimane in Iran e' stata creata dal capo dell'apparato giudiziario, ayatollah Mahmud Hashemi Shahrudi.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Il problema della identità in Internet

L'identità digitale non è altro che il nostro alter ego sul web, il "noi stessi" proiettato nel computer. Come nel mondo reale infatti anche nell'universo dei bit noi abbiamo una identità, siamo qualcuno, e lo capiamo ogni volta che facciamo il log in cioè che entriamo in un servizio, scrivendo il nostro nome utente e la nostra password. Il problema delle identità digitali è che ne abbiamo tantissime, ne abbiamo generalmente una per ogni servizio che usiamo: ne abbiamo una quando entriamo sul sito della banca, una per la posta elettronica, una per Facebook, una per Twitter, etc. Col sistema OpenID ciò è destinato a finire, visto che la propria identità è unica e corrisponde ad una URL precisa. Si diffonderà nel web? Ai posteri la sentenza...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook spinge la pubblicità

Uno degli obiettivi che gli esperti di marketing cercano di raggiungere è quello di far approdare la pubblicità sui cellulari. D'altra parte il telefonino è un oggetto che tutti portano sempre con sé e dunque riuscire a "imbottirlo" di spot porterebbe innumerevoli vantaggi economici alle aziende ma anche agli utenti (che potrebbero sfruttare gratis alcuni servizi in cambio della visione di qualche secondo di pubblicità). "Abbiamo lanciato molte campagne su cellulari negli ultimi 3 mesi e ogni settimana raggiungono nuovi utenti - dice David Kenny, managing di VivaKi - Il merito è dei social network come Facebook, che stanno diventando sempre "più portatili" e di applicazioni come quelle per iPhone."

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 29 giugno 2009

Iran: la testimonianza di una donna: siamo tutti in gabbia

Da una settimana i cellulari non funzionano, dopo il pomeriggio niente sms, 24 su 24 ore da 7 giorni. I satelliti non funzionano. Quindi niente BBC, EuroNews, CNN, ecc. Le schede telefoniche per chiamare all'estero non funzionano. Internet funziona ma hanno filtrato tutti i siti comunicativi tipo Facebook, YouTube, BBC, CNN, qualsiasi cosa c'entri con le notizie. E poi con ADSL la velocità è 3KBps!! Pensate un po'! Praticamente siamo in una gabbia, tutti prigionieri senza poter comunicare con nessuno. Telefoni fissi e le chiacchiere, tutte sotto controllo. Dopo il pomeriggio se cammini per la strada se vai nelle piazze o nei corsi principali, ti picchiano cosi basta che tu sia vicino a loro, non importa l’età o il sesso. Hanno l'autorizzazione per sparare. E poi non tutti loro sono riconoscibili perché in ogni manifestazione che facciamo si infiltrano gli aguzzini, in incognito, con abiti normali, manifestano insieme con noi e poi in un certo punto tirano fuori le armi e comincino a picchiare e addirittura uccidere. Hanno arrestato la maggior parte dei leader riformisti, attaccato la casa dello studente dell'università` di Tehran, di Shiaraz e quello di Isfahan. Di immagini ne abbiamo ancora poche visto che abbiamo grande difficoltà di comunicazione ma vi mando tutto quello che ricevo o via e mail o via Facebook. Per ora con una specie di rompifiltro riesco ad entrare in Facebook ma devo togliere le foto e cambiare il nome per non finire nei guai visto che controllano ogni mossa nostra. “L’unica cosa che potete fare per noi e diffondere le notizie e immagini”.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

I siti più visitati del World Wide Web in Italia

Ecco la classifica dei 15 siti più visitati del web, classifica che dovrebbe rispecchiare fedelmente l'uso medio di internet in Italia:

  1. Google.it, indiscusso re dei motori di ricerca
  2. Facebook, il fenomeno mediatico del momento non sembra passare di moda
  3. YouTube, pieno di video di ogni genere
  4. Google.com, la versione internazionale
  5. Windows Live, il motore di ricerca di mamma Microsoft
  6. Yahoo!, una ottima alternativa al gigante Google
  7. Libero, il portale del gruppo Wind
  8. Wikipedia, l'enciclopedia sul web per antonomasia
  9. Msn.com, il portale di Microsoft
  10. Virgilio.it, altro portale, stavolta 100% italiano
  11. Blogger.com, una delle piattaforme meglio riuscite per i blog
  12. Ebay, il sito numero uno di aste online
  13. La Repubblica, ormai home page predefinita di molti utenti in uffico
  14. Alice.it,
  15. YouPorn.com

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Microsoft abbandona anche MSN Web Messenger

Microsoft continua a tagliare i rami secchi. Dopo Windows Live OneCare, Microsoft Encarta e, più recentemente, Microsoft Money, il gruppo ha annunciato ora l'imminente chiusura del servizio MSN Web Messenger, l'applicazione web per accedere alla versione leggera di Live Messenger!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Tributo a Michael Jackson su Facebook

His music will live forever: è questo il nome del gruppo su Facebook dei milioni di fan della pop star Michael Jackson morto per cause ancora da accertare. Il social network più famoso al mondo non poteva non tributare al grande Jack'O tutto l'affetto dei tantissimi fan che con le sue canzoni sono cresciuti, hanno ballato, hanno condiviso amori ed emozioni.
Oltre 114 gruppi e milioni di iscritti. La dimostrazione che il bambino prodigio dei Jackson Five era molto amato nonostante le accuse di pedofilia dalle quali è stato scagionato!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

domenica 28 giugno 2009

Michael Jackson: il decesso manda Facebook in tilt

L’eterno bambino, come era solito essere chiamato dai suoi milioni di fan, secondo i familiari sarebbe stato ucciso dall’eccessivo consumo di psicofarmaci a cui era sottoposto già da diverso tempo che ne avrebbero intaccato la funzionalità cardiaca fino a provocarne l’arresto. I due social network più diffusi Facebook e Twitter, a causa dei numerosissimi messaggi di cordoglio sono sul punto di collassare. Il problema maggiore è stato registrato da Twitter il quale, pochi minuti dopo la notizia del decesso, ha addirittura triplicato il traffico.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

sabato 27 giugno 2009

In Iran va forte il software anti-censura

Migliaia di iraniani hanno scaricato da internet un nuovo software canadese che consente loro di accedere a siti oscurati dal regime. Lo ha segnalato il capo della società che ha sviluppato il programma, la Siphon Inc., precisando che in 10 giorni il software anti-censura è stato scaricato da oltre 18 mila utenti in Iran. Il programma consente di effettuare la login a Facebook, Twitter e navigare sui siti di informazioni e news internazionali, come BBC e la CNN anche se sono bloccati dal regime.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 26 giugno 2009

Jackson; Google ha temuto attacco hacker, tributo da sito YouTube

La notizia della morte di Michael Jackson ha fatto scattare i sistemi di sicurezza di Google contro un attacco hacker per mezz'ora, tante sono state le connessioni contemporanee per verificare la notizia, alla sezione news del più popolare motore di ricerca sul Web, pochi minuti dopo la notizia del decesso annunciata dal sito Tmz alle 14.44, ora californiana.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook censura Berlusconi e Noemi?

Facebook censura, è proprio vero! Stavolta dal social network più trafficato del web è sparito il video virale di Berlusconi e Noemi, il primo nei panni di Ataru Moroboshi e la "papina" in quelli di Lamù, simpatica e sensuale eroina cartoon degli anni 80. Ma visto che il web, fino a prova contraria, è un luogo libero, postiamo il video censurato da FB e ve lo riproponiamo qui in basso:

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Sony tenta lo scacco a iTunes grazie a Dada

Dada ha venduto il 13% del pacchetto azionario a Sony per trasformare il suo portale musicale Dada.net in una specie di antagonista di iTunes. Così Dada, The Music Movement, potrà arricchire il suo catalogo online con tutti i titoli Sony, e tentare la scalata al mercato digitale italiano.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Michael Jackson manda in tilt Google!

Secondo un report emesso da Press Association, così tante persone hanno digitato contemporaneamente le parole "Michael Jackson" su GOOGLE per cercare conferma della notizia della sua morte che il motore di ricerca ha creduto di essere sotto attacco informatico, e ha bloccato l'accesso al sito. Per 30 minuti nel corso della notte Google è risultato del tutto inaccessibile. Contemporaneamente Twitter ha fatto registrare un vero e proprio boom di messaggi concernenti la morte del popolare cantante americano. Stando ai primi report, il 15% di tutti i nuovi messaggi postati su Twitter dopo la notizia della scomparsa contenevano il doppio termine Michael Jackson.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Maturità, prime indiscrezioni: Cicerone per la versione dal latino

Venerdì 26 giugno seconda prova della maturità: dopo il tema di ieri, stamattina i circa 500 mila studenti stanno cimentandosi nel latino al liceo classico, matematica allo Scientifico, lingua straniera al Linguistico ed elementi di architettura per l'Artistico. Le prime indiscrezioni parlano di Cicerone come autore della versione dal latino, e si indica anche il brano De Officiis. La prova di maturità verte invece su esagoni e tangenti.

Ecco com'era andata giovedì.
Italo Svevo per l'analisi del testo, Innamoramento e amore. E ancora: 2009: anno della creatività e dell'innovazione, origine e sviluppi della cultura giovanile, facebook, internet. E i 150 anni dell'unità di Italia, il significato di libertà e democrazia a vent'anni dalla caduta del muro di Berlino.

Sono state queste, rende noto il ministero dell'Istruzione sul proprio sito, le tracce per la prova scritta di italiano della maturità 2009. In sette pagine - che comprendevano anche una serie di immagini a corredo - sono state condensate le tracce selezionate per quest'anno (a parte le prove in tedesco, ladino e sloveno).

Da un rapido sondaggio fra gli studenti, i tempi più gettonati sono stati Facebook, internet e l'amore. Tempi semplici, facili, a detta di tanti, ma non banali, che anzi hanno consentito di proporre interpretazioni assai soggettive delle tracce.

ECCO I TEMI PROPOSTI

Per l'analisi del testo è stato proposto un passaggio de «La coscienza di Zeno», pubblicato nel 1923. Per quanto riguarda la redazione del saggio breve o articolo di giornale è stato scelto «Innamoramento e amore» (ambito artistico-letterario): per lo svolgimento sono stati proposti come documenti tre opere d'arte, due quadri (Magritte e Chagall) e una scultura (Amore e Psiche di Canova), e ancora alcuni versi (Dante, Gozzano, Leopardi, Cardarelli) oltre a un passaggio del saggio «Innamoramento e amore» di Francesco Alberoni.
Sempre per il saggio nell'ambito socio-economico l'argomento suggerito è stato «2009:anno della creatività e dell'innovazione» e poi «Origine e sviluppi della cultura giovanile» (ambito storico-politico), argomento corredato da una quindicina di foto di oggetti-culto come la Vespa e miti di diverse generazioni da James Dean, ai Nirvana passando per i Beatles. Social network, internet, new media (ambito tecnico-scientifico).

Per il tema di argomento storico la traccia riguarda l'unità d'Italia: «Nel 2011 si celebreranno i 150 anni dell'unità d'Italia. La storia dello Stato nazionale italiano si caratterizza per la successione di tre tipi di regime: liberale monarchico, fascista e democratico repubblicano. Il candidato si soffermi sulle fasi di passaggio dal regime liberale monarchico a quello fascista e dal regime fascista a quello democratico repubblicano. Evidenzi, inoltre, le caratteristiche fondamentali dei tre tipi di regime».

Infine il tema di attualità: «Con legge n.61 del 15 aprile 2005, il 9 novembre è stato dichiarato "Giorno della liberta", quale ricorrenza dell'abbattimento del muro di Berlino, evento simbolo per la liberazione di Paesi oppressi e auspicio di democrazia per le popolazioni tuttora soggette al totalitarismo. A vent'anni dalla caduta del muro di Berlino, il candidato rifletta sul valore simbolico di quell'evento ed esprima la propria opinione sul significato di 'libertà e di 'democrazia».

[fonte: ecodibergamo.it]

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 25 giugno 2009

Maturità, le tracce d'italiano: come andavano svolte

L'esercito di circa 500 mila candidati che si è presentato all’appello ha potuto scegliere tra una rosa di proposte che crea un ponte ideale tra '900 e terzo millennio. Per l’analisi del testo l’autore è Italo Svevo e la sua Coscienza di Zeno, per il saggio breve o articolo di giornale gli argomenti nei diversi ambiti vanno da «Innamoramento e amore» a «origine e sviluppi della cultura giovanile» e «social network, internet, new media».

Il tema di argomento storico è dedicato ai 150 anni dell’unità d’Italia (nel 2011) mentre quello di carattere generale invita a riflettere sul significato di libertà e democrazia a 20 anni dalla caduta del muro di Berlino. Tracce più brevi del solito, come annunciato dal ministro Gelmini, e tante foto a corredo (per lo più allegate al tema sulla cultura giovanile).

Il ministro Gelmini, come già si sospettava ieri, stamani si è recata all’Aquila e nella caserma di Coppito, che provvisoriamente ospita l’ufficio scolastico regionale, ha incontrato alcuni studenti che nei prossimi giorni sosterranno l'Esame di Stato (nel capoluogo abruzzese, colpito dal sisma lo scorso 6 aprile, è previsto solo il colloquio orale) per augurare loro un particolare 'in bocca al lupò vista la difficile situazione in cui sono stati costretti a prepararsi.
ECCO LE TRACCE ED I CONSIGLI DEI NOSTRI AUTOREVOLI COLLABORATORI SU COME ANDAVANO SVOLTE

--------------------------------------

TIPOLOGIA C - TEMA DI ARGOMENTO STORICO
«Nel 2011 si celebreranno i 150 anni dell’unità d’Italia. La storia dello Stato nazionale italiano si caratterizza per la successione di tre tipi di regime: liberale monarchico, fascista e democratico repubblicano. Il candidato si soffermi sulle fasi di passaggio dal regime liberale monarchico a quello fascista e dal regime fascista a quello democratico repubblicano. Evidenzi, inoltre, le caratteristiche fondamentali dei tre tipi di regime».

di NICO PERRONE -
A me sembra una traccia intelligente, perché capace d'interessare veramente dei diciottenni, senza vincolarli in una esposizione mnemonica e obbligata. Direi che è persino una traccia che consente qualche libertà d'interpretazione. Parte da una scansione che indica con precisione - Unità, monarchia, fascismo, repubblica - e consente la scelta fra almeno due possibilità di svolgimento. Uno di tipo cronoligco e descrittivo. Basterà così ripercorrere la storia, senza bisogno di scendere in troppi dettagli, ma sulla base di fatti che, in modo sommario, sono già indicati nella traccia e non possono certamente mancare ai candidati per il fatto stesso di avere seguito il ciclo delle lezioni. Per questo tipo di eleborazione non sembra neppure indispensabile il possesso di molti elementi critici. Una panoramica, anche parafrasando la stessa traccia, dovrebbe consentire un buon svolgimento del tema. Uno svolgimento di tipo critico e ideologico potrà invece attrarre i candidati dotati di maggiore preparazione, di coscienza storiografica o politica. Potrà aiutare infatti il ricordo di qualche lettura al di fuori del corso di studi, ma persino una buona concentrazione sui libri di tetsto adottati potrà servire ad affrontare bene il tema. Chi invece - ma credo saranno in pochi - volesse spingersi a uno svolgimento di tipo idoeologico, avrebbe la possibilità di far valere le proprie preferenze, da quelle di ispirazione risorgimentale - valori, limiti, contraddizioni - del Risorgimento, a quelle sensibili alla tradizione - perché no, anche monarchica -, a quelle orientate a una visione non demonizzante del fascismo. Il significato della Repubblica e del suo significato nel momento storico nel quale si realizzò, potranno essere elementi importanti da tenere in evidenza, qualunque fosse la personale posizione del candidato. Per questa traccia, direi che la scelta ministeriale appare felice.

--------------------------------------

TIPOLOGIA D - TEMA DI ORDINE GENERALE
«Con legge n. 61 del 15 aprile 2005, il 9 novembre è stato dichiarato "Giorno della libertà", “quale ricorrenza dell’abbattimento del muro di Berlino, evento simbolo per la liberazione di Paesi oppressi e auspicio di democrazia per le popolazioni tuttora soggette al totalitarismo”. A vent’anni dalla caduta del muro di Berlino, il candidato rifletta sul valore simbolico di quell’evento ed esprima la propria opinione sul significato di “libertà” e di “democrazia”».

di NICO PERRONE -
Qui il candidato, qualunque fosse il suo orientamento ideologico e la sua valutazione critica dei fatti, potrò attingere largamente anche agli espedienti della retorica. In questo saranno agevolati i candidati che hanno pratica di attività nelle organizzazioni, studentesche o politiche.. Ma potranno aiutarlo anche echi di programmi televisivi e di letture dei giornali. Ma bastano anche i primi. Quindi il campo dello svolgimento si presenta libero all'esaltazione della libertà, della caduta dei paesi a regime comunista, e delle pià larghe prospettive europee. Naturalmente il candidato dotato di maggiori strumenti critici potrà collocare quell'avvenimento - certamente di carattere epocale - nella nuova geografia politica del mondo. Anche per questo, l'attenzione agli strumenti dell'informazione televisiva o giornalistica, saranno di grande aiuto.

--------------------------------------

TRACCIA: Sulla cultura giovanile

di PIETRO MARINO -
Nella “società liquida” descritta da Zygmunt Bauman, la comunicazione dei giovani (fra di loro innanzi tutto) assume sempre più i caratteri di un sistema di estrema fluidità Sono messi in gioco contemporaneamente tutti i linguaggi, con netta prevalenza di quelli che consentono immediatezza di sensi simbolici, quindi le immagini moltiplicate e la musica. Già negli anni Sessanta si cominciò a sostenere che la nostra era una “civiltà delle immagini”.
Ma l’espansione e la diffusione delle tecniche multimediali ha segnato con rapidità imprevedibile la cultura stessa delle nuove generazioni. Ha modificato intanto il loro modo di rapportarsi. I Sessanta.- Settanta sono stati segnati dai grandi raduni di massa, nel nome della musica, della libertà sessuale e dell’impegno politico, che comportava il coinvolgimento del corpo, sino ai segni del vestire (o dello spogliarsi). Dagli Ottanta mo si è passati sempre più all’incontro individuale e virtuale, che comporta il darsi anonimo, l’identità in maschera (il nickname) o al massimo la fotografia di ritocco o finzione digitale. Gli strumenti fondamentali sono stati internet e il cellulare.
La comunicazione in rete, dalle prime esperienze di corrispondenza interattiva, ha prodotto nel giro di pochi anni fenomeni come “YouTube” e “Facebook”. E’ dilagata così una cultura dell’ipertesto. Non solo a livello di fiction (un noto studioso scomparso, Vilem Flusser, ha parlato di “tecnoimmaginazione”) ma proprio nella trasmissione quotidiana, interpersonale, di notizie ed emozioni.
Analogamente, sul telefonino è nato spontaneamente un nuovo linguaggio composto di elementari ideogrammi, con l’apparato di segni di interpunzione, parentesi, simboli matematici, e “faccine”, smiles. Ma questo apparato rudimentale viene rapidamente superato dalla cultura ipod e dai cellulari di nuova generazione, in realtà palmari in cui si sommano tutti i media, dalla fotografia al video al sonoro. Naturalmente questo universo mobile di flussi ed intrecci è esaltato dall’incrocio fra i due “strumenti del comunicare”, appunto internet e il cellulare.
Non si tratta peraltro solo di una innovazione dei modi e delle strutture di un linguaggio ipertestuale, dinamico, globalizzato e globalizzante. Questa dimensione dinamica investe non solo i segni ma i significati: l’apparato di conoscenze, di opinioni ed emozioni di cui si nutrono i giovani. In sostanza la loro cultura, il loro sistema di valori. Il mondo adulto è preoccupato e perplesso. Quando per esempio il mondo della scuola viene rappresentato da episodi di bullismo, sesso, vandalismo, razzismo messi in rete dagli stessi studenti.
Facile dedurne la rappresentazione di una gioventù che non solo smarrisce valori ma ne esibisce la perdita. Meno facilmente ci si accorge per esempio che intorno a Neda, l’immagine della ragazza uccisa nelle strade di Teheran mentre dimostrava per la libertà di voto, e trasmessa da un cellulare di un altro ragazzo, si crea con immediatezza nel mondo un movimento di opinione che richiama a valori di democrazia e di responsabilità collettiva. Dentro questa contraddizione occorre capire il magma del mondo nuovo del Duemila.
E’ certamente un impegno che richiama innanzi tutto la presa di coscienza delle generazioni che sono chiamate a viverlo e guidarlo.

[fonte: lagazzettadelmezzogiorno.it]

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Maturità 2009, le tracce uscite

Una Maturità con molte tracce di '68 (periodo non proprio apprezzato dal ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini) e cultura giovanile. L'esame di Stato ha preso il via oggi con la prima prova, lo scritto d'italiano. Ed ecco le tracce uscite -innovative, come anticipato dal ministro, e cioè brevi e con molte foto- che l'agenzia Dire è in grado di anticipare.

Eccole:

ANALISI DEL TESTO - "La coscienza di Zeno", di Italo Svevo.

SAGGIO BREVE - Per l'ambito artistico-letterario, un tema su innamoramento e amore con immagini delle opere di Magritte, Chagal, Canova. Come autori dei testi allegati ci sono Catullo, Dante, Gozzano, Alberoni, Leopardi e Cardarelli.

Per l'ambito socio-economico c'è una traccia sul 2009 come anno dell'innovazione, con, in allegato, un testo tratto dai documenti del Parlamento europeo e, tra gli altri, un testo di Nicolas Negroponte, noto informatico statunitense.

Per l'ambito storico-politico una traccia sulla cultura giovanile, con allegate moltissime foto. Alcune faranno certamente discutere: c'è una immagine della Vespa, ci sono James Dean, Elvis Presley, Mary Quant (che inventò la minigonna), i Beatles, la Beat generation, i pacifisti del '68 con lo slogan 'Make love not war', la 'Marianna' del '68 a Parigi, Jim Morrison, i Punk, i paninari i Nirvana, il logo di Facebook, i rave party.

Per l'ambito tecnico-scientifico c'è una traccia sui social network, Internet e i new media.

Il tema storico riguarda i 150 anni dell'unità d'Italia.

Il tema di ordine generale riguarda una ricorrenza, la caduta del muro di Berlino nel 1989.

GELMINI A L'AQUILA: "IN BOCCA AL LUPO RAGAZZI" - Alla fine il ministro Gelmini, che già ieri aveva dedicato un "pensiero particolare" ai ragazzi de L'Aquila in vista dell'inizio della Maturità, ha deciso di recarsi lei stessa nel capoluogo abruzzese per incontrare i maturandi aquilani.

Stamattina, in particolare, la Gelmini si è recata nella sede provvisoria dell’Ufficio scolastico regionale, ospitata nella scuola della Guardia di Finanza di Coppito, dove sta incontrando alcuni studenti che nei prossimi giorni sosterranno l’esame di Stato. Obiettivo della visita è verificare di persona lo svolgimento degli esami che nel capoluogo abruzzese, colpito dal sisma lo scorso 6 aprile, prevedono solo il colloquio orale.

Insieme agli studenti il ministro ha incontrato il direttore scolastico regionale, il direttore scolastico provinciale, alcuni dirigenti scolastici e il personale dell’Ufficio scolastico e si è complimentata per il lavoro svolto nonostante le enormi difficoltà logistiche.

Mariastella Gelmini ha poi rivolto uno speciale "in bocca al lupo" a tutti gli studenti aquilani che si accingono ad affrontare gli esami e che hanno dovuto prepararsi per la Maturità "in una situazione particolarmente difficile".

[fonte: dire.it]

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Ecco le tracce dell'esame di Maturità 2009 in tempo reale

Ecco le tracce della prima prova della maturità 2009 in diretta:

  1. Tema letterario: La Coscienza di Zeno di Italo Svevo
  2. Tema storico: Le origini della cultura giovanile
  3. Tema artistico-letterario: Innamoramento e amore
  4. Tema attualità: Internet ed i social network

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 24 giugno 2009

Maturandi tra ansia e tototracce: "Speriamo esca Facebook"

«Ci siamo concentrati soprattutto su due date: 1929 e la crisi economica che si può ricollegare con quella attuale e 1989, anno della caduta del Muro di Berlino». A parlare è Alex, giovane studente dell’Istituto industriale. Fra le ipotesi prese in esame anche il bicentenario della nascita di Darwin e il 150° anniversario della teoria dell’evoluzione della specie. O ancora il primo sbarco dell’uomo sulla Luna, targato 1969. “Luogo” privilegiato per l’infinita ricerca dei maturandi è senza dubbio internet. «Insieme agli amici abbiamo cercato le fonti sulle possibili tracce». Sul web impazzano ipotesi più o meno plausibili. Si va dall’improponibile “caso Mourinho” al terremoto dell’Aquila, senza dimenticare l’elezione del presidente Barack Obama con tutte le implicazioni della questione razziale sullo sfondo. Ma il sogno di molti di loro è che una delle tracce sia proprio sul fenomeno dei social network!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Le possibili tracce della maturità 2009

Queste le ultime indiscrezioni sulle possibili tracce della maturità 2009:

  • 20 dalla caduta del muro di berlino
  • 50 dallo sbarco sulla luna di Armstrong
  • Il boom dei social network
  • Il terremoto d’abruzzo
  • L’immigrazione e il razzismo (un tema molto quotato, poichè si può collegare con l’elezione di Barack Obama e molti professori hanno espresso il loro parere positivo su di una possibile traccia di prima prova su questo tema!)
  • La crisi economica (anche questo molto probabile come tema, in particolare in confronto con la crisi di del 1929!!!!)

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Gruppi per gli esami di maturità su Facebook

Ciao ragazzi!!! Siete pronti per l'esame di maturità? Uniamoci tutti insieme e scopriamo le ultime novità di questo esame...

DATE ED EVENTI DA RICORDARE:

IL 23 GENNAIO SONO STATE RESE PUBBLICHE LE MATERIE ESTERNE D'ESAME X INFO CONSULTARE IL SITO www.istruzione.it

il 26 MAGGIO 09 SONO STATI RESI PUBBLICI I NOMI DEI PROFESSORI ESTERNI consultare il sito istruzione.it

il 12 giugno si chiude l'anno scolastico 2008-2009

sono uscite definitivamente le AMMISSIONI agli esami

24 GIUGNO NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI

1° PROVA 25 giugno

2° PROVA 26 giugno

3° PROVA 29 giugno a ROMA si svolgerà il 30 giugno

gli orali inizieranno a partire dalla PRIMA settimana di LUGLIO

IL 18 LUGLIO TERMINANO DEFINITIVAMENTE gli ESAMI DI MATURITA' 2009

DAL 19 LUGLIO IN POI GRANDE FESTAAAAAA!!!!!

ECCO ALCUNI LINK UTILI PER GLI ESAMI:

pubblica.istruzione.it/

studenti.it/home/

studentville.it/

skuola.tiscali.it/maturita/

BUON LAVORO A TUTTI!!!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 23 giugno 2009

Esami di maturità: un altro gruppo su Facebook per prepararsi al meglio

Tutte le notizie e le indiscrezioni sulla Maturità 2009 per essere sempre informati sull'esame di stato. Chi più ne sa più ne metta! Diamoci una mano! CHI NON SI ISCRIVE E' BOCCIATO...E ANCHE CHI NON COMMENTA!



VIAGGIO di MATURITA' 2009 a Corfù (Grecia): skuola.tiscali.it/viaggio-maturita/

DVD MATURITA' 2009: skuola.tiscali.it/dvd-maturita/

FORUM MATURITA' 2009: skuola.net/forum/maturita-2009/

SITO DI RIFERIMENTO MATURITA' 2009: skuola.net

MATERIALE DIDATTICO (tesine,guide,percorsi ecc): skuola.net/maturita/

INVITATE I VOSTRI AMICI, FACCIAMO CRESCERE IL + POSSIBILE QUESTO GRUPPO!!!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Maturità 2009: su Facebook i gruppi con tutte le prove

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Come scaricare gli album e le foto di FaceBook con FacePad

Come scaricare gli album di foto dal social network Facebook in modo facile e veloce? Da oggi c'è una applicazione, un add-on per Mozilla Firefox che ci offre la possibilità di effettuare il download completo di tutte le foto che vogliamo in massa, fino a 20 fotografie ogni volta. Stiamo parlando di FacePAD - Facebook Photo Album Downloader. Una volta installato FACEPAD nel menu a tendina del browser basterà un click col tasto destro e scegliere visualizza album, quindi download album con FacePad. Semplice no?!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook: dimmi come lo usi e ti dirò chi sei

Dopo la login a Facebook fai poke, accetti o ignori? Una ricerca della QUT - Queensland University of Technology di Brisbane in Australia spiega che la popolarità delle diverse applicazioni presenti sul più diffuso social network della rete dipende in larga misura dal sesso dell'utente. In particolare, su Internet le donne tendono maggiormente a esprimere se stesse mentre gli uomini preferiscono il brivido della competizione. Uno studio che potrebbe far sorridere alcuni ma che è accolto con interesse dal mondo delle relazioni pubbliche e, ancor di più, da quello del business.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

News 2.0: l'Iran ai tempi dei citizen reporters

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 22 giugno 2009

Sismografi online in diretta in tempo reale




CLICK PER ZOOM - L'Aquila - Coppito(AQ), ora di Greenwich, aggiungere +1/+2 per l'ora corretta

CLICK PER ZOOM - Cave di Roma (RM), ora di Greenwich, aggiungere +1/+2 per l'ora corretta

CLICK PER ZOOM - Verona (VR), ora di Greenwich, aggiungere +1/+2 per l'ora corretta

CLICK PER ZOOM - Casole (San Marino), ora di Greenwich, aggiungere +1/+2 per l'ora corretta

CLICK PER ZOOM - Reggio Calabria (RC), ora di Greenwich, aggiungere +1/+2 per l'ora corretta

Altre tracce le potete trovare qui


Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

25 Giugno 2009, esami di stato: ecco le possibili tracce della prima prova

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Lippi, ci mancava solo Facebook: i tifosi se la prendono con lui!

Dopo la delusione in Confederations Cup, sul Facebook sono nati tantissimi gruppi di discussione contro il CT della nazionale, chiedendone le dimissioni... mentre sale alle stelle la popolarità di FantAntonio Cassano! Internet non perdona, nulla o quasi. Anche se sei un commissario tecnico campione del Mondo in carica. Basta entrare in Facebook, il social network più diffuso del pianeta, e digitare il cognome del tecnico di Viareggio. Verranno fuori una lunga lista di gruppi di discussione nei quali si criticano duramente l'operato e le scelte del c.t azzurro. La sconfitta con il Brasile in amichevole era passata inosservata, la lenta vittoria con la Nuova Zelandia anche, ma non c'è immunità che tenga di fronte alle disfatte contro Egitto e Brasile. Il gruppo di discussione più numeroso su Facebook si chiama "Lippi Vattene", c'è poi il gruppo "Ciao Lippi", tre gruppi "Lippi Dimettiti", uno nato da poco "Italia ridicola alla Confederation Cup. Lippi dimettiti", e ce n'è uno chiamato "Io odio Lippi".

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Meteo Italia

meteo italiaMeteo Italia, previsioni del tempo in real time con widget dai migliori siti italiani: Aeronautica Militare, il Meteo .it, gadget 3B meteo, Sat 24, Metwo Webcam, EumetSat relativi alle previsioni per Milano, Roma Meteo e tutte le grandi città d'Italia. Il meteo accurato di domani suddiviso per regione include Sardegna, Sicilia, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Toscana... Insomma, tutti i widget/gadget da Google Meteo Italia in una unica pagina web per tenere sotto controllo nuvole, sole, umidità, pressione, venti, mari e tempo atmosferico.



YoWindow.com
Forecast by yr.no



Il tempo di oggi e domani, offerto da Meteo Webcam:


Il meteo in tempo reale, da Sat24:


Meteo Europa di Sat24:


Previsioni 3B Meteo:


Previsioni Il Meteo .it:


Situazione meteorologica attuale e previsioni da Il Meteo In Diretta

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

N97 la risposta Nokia all´iPhone

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Maturità, toto prima prova: Italo Svevo, Barack Obama e Facebook tra i favoriti

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

domenica 21 giugno 2009

Altro che Facebook… arriva Google Wave!

Si tratta di un nuovo social network in grado di unire email, chat, wiki, blog e foto e sarà disponibile a partire dall'anno prossimo sotto il marchio Google. Esattamente come il social network Facebook, l'ultimo progetto partorito da Mountain View cambierà, a detta degli esperti, il nostro modo di comunicare su internet. Sarà vero???

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 19 giugno 2009

Facebook e Google si danno al Farsi

Prima Google, poi Facebook: i giganti del web 2.0 consentiranno agli utenti della rete di partecipare agli eventi di questi giorni in Iran. Google da parte sua aggiunge il Farsi, lingua ufficiale iraniana, a Google Translate mentre Facebook fa sapere che c'è una versione beta del suo social network per il persiano.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Iran: Khamenei, il popolo ha scelto chi voleva!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 18 giugno 2009

GamesTube.it Giochi GRATIS flash da condividere su FaceBook

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

«I love papi», la festa all'Arenile

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

La mappa dei social network nel mondo

Facebook, sempre lui. Sembra quasi che quando si parla di social network sia obbligatorio fare riferimento alla creatura di Mark Zuckerberg. E invece, sorpresa, è solotanto uno dei tanti e non è nemmeno il primo al mondo per numero di utenti. La palma spetta infatti al cinese QQ con 300 milioni di utenti. E grazie alla mappa dei social network si scopre che V Kontakte la fa da padrone in Russia, la più importante comunità araba si chiama Maktoob, Orkut rimane forte in India e Brasile e HI5 resiste in Peru, Colombia, Ecuador e in altre nazioni come il Portogallo, la Mongolia e la Romania. Insomma, guardiamo sempre il mondo con occhi troppo eurocentrici. Facebook, chi è?!?

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'