venerdì 29 maggio 2009

Facebook a pagamento?

Facebook continua ad espandersi nel mondo e raccoglie investimenti anche in Russia. Mark Zuckerberg, fondatore del popolare social network, ha confermato la cifra di 200 milioni di dollari effettuato dalla holding russa Digital Sky Technologies (DTS) per il possesso del 1,96% della Facebook Inc, la società che sta dietro alla più famosa rete sociale del momento. Chi l’avrebbe detto nel 2004, per un progetto nato in sordina e destinato a un gruppo ristretto di studenti universitari? FACEBOOK in questi 5 anni è letteralmente esploso, come dimostra anche il recente approdo sul grande schermo. Ma come intende muoversi la società in futuro, quali strategie sono in cantiere? A preoccupare, sono gli annunciati servizi a pagamento. Come reagiranno quelli che fino ad oggi si sono connessi gratuitamente, senza spendere un solo centesimo per giochi e servizi? Come affronterà Facebook i problemi e le incertezze che gli utenti denunciano?

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 28 maggio 2009

Per 1000 euro ti sposi mia figlia su Facebook

Avrebbe svenduto la figlia per quattro soldi facendola sposare con un clandestino per 1000 euro con la promessa di darne la metà alla povera ragazza 20enne. Lei ci sarebbe stata: con 500 euro in tasca, avrebbe lasciato casa e conflitti con i genitori: voleva andare in Sardegna, sicura che là ad aspettarla ci sarebbe stata un’amica conosciuta su Facebook. A salvarla è stata la sensibilità delle dipendenti dello stato civile in municipio. Padre e mancato sposo sono finiti in manette!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

La politica corre in Rete e via IM, ma non è ancora 2.0

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 27 maggio 2009

E' spam oltre il 90% delle e-mail

Il mese scorso il 90,4% delle email che circolavano sulle reti aziendali erano spam. Lo annuncia la Symantec, nota azienda informatica che si occupa di sicurezza online, che segnala un incremento del 5% rispetto al mese precedente aggiungendo come il 58% dello spam stesso provenga dalle cosidette "bot-net", reti di computer zombie infettati ed utilizzati da hacker informatici per lanciare attacchi o, più genericamente email spazzatura. Analogamente, anche Facebook, Twitter e gli altri social network stanno diventando sempre più strumenti utili nelle mani dei malintenzionati che riescono facilmente a rubare la password di login degli utenti (tramite attacchi di phishing) ed invitando poi i propri amici in una specie di catena senza fine...

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

martedì 19 maggio 2009

Pope2You: il Papa sbarca nel web 2.0

Papa Benedetto XVI sbarca su Facebook, iPhone, YouTube e Wikipedia. Il progetto porta il nome di Pope2You e nasce dalla volontà del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali di fornire alla Chiesa ed al Papa nuovi e aggiornati spazi di comunicazione. Online da giovedì prossimo, Pope2You (Il Papa per te) sarà in cinque lingue diverse. Attraverso questo si accederà anche alla pagina Facebook dedicata al romano Pontefice.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Brunetta negli uffici pubblici sara

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Nostalgici di PacMan, ecco Waka-Waka su Facebook

Fan di Pacman? Waka-Waka è il gioco che fa per voi, un divertentissimo porting del videogame culto degli anni '80 ora in una nuova veste grafica molto colorata e soprattutto 3D: mai una applicazione per Facebook è stata così divertente! Scaricalo qui e sfida i tuoi amici.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 18 maggio 2009

25 anni di Tetris

Tetris festeggia in questi giorni il suo 25esimo compleanno e non è ancora fuori moda: viene infatti attivato da un milione di utenti su Facebook ed è tra le applicazioni per iPhone più scaricate in assoluto. Il suo inventore, il russo Alexey Pajitnov, si dice molto orgoglioso della sua creatura e ricorda che la sua idea avvenne mentre lavorava allo sviluppo di un supercomputer per l'Urss.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Tredicenne adescata su Facebook

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Daniela Martani si scaglia contro Facebook

L'hostess del Grande Fratello e della Fattoria denuncia chi la diffama sul social network Facebook: "Insultare qualcuno sul web è come farlo nel mondo reale. Proveremo a individuare i responsabili con una rogatoria internazionale". In effetti sul social network in blu i gruppi e le pagine aperte dichiaratamente contro la ex-GF sono tantissimi: si va da "Quelli che odiano Daniela Martani" a "Quelli che manderebbero Daniela Martani a zappare la terra", passando per altri gruppi decisamente più ostici nei confronti della hostess... Anche se non manca chi si dichiara innamorato di Daniela o le pagine in suo sostegno. La pasionaria, da parte sua, ha deciso di passare al contrattacco e sporgere denuncia contro gli utenti che partecipavano ai gruppi "il cui scopo era esclusivamente quello di aggredirla gratuitamente con parole e frasi volgari, offensive e in alcuni casi violente. La gente deve capire che insultare qualcuno su internet è come farlo nel mondo reale. Non vi è nessuna distinzione. La libertà di espressione e di pensiero è molto importante su Internet, e infatti tutti i gruppi che semplicemente mi attaccano o mi prendono in giro sono divertenti e mi stimolano. Ho voluto colpire solo i gruppi in cui venivo diffamata in modo pesante o ingiuriata. Questi signori mi offendevano pubblicamente e così ho deciso di sporgere denuncia alle autorità competenti".

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 15 maggio 2009

Ecco il primo Swim Wear Mob in Italia organizzato su Facebook

Un flash mob in costume da bagno riservato ai maschietti. In costume sotto, vestiti in modo normale nella parte superiore. Un flash mob in contemporanea in 4 città italiane: Roma, Milano, Genova e Bologna. Alla stessa ora, nello stesso giorno. Sincronizzati sabato 23 maggio alle ore 15.
Tutti in costume da bagno in quattro città italiane: praticamente nuoto sincronizzato.

I luoghi dell’appuntamento saranno comunicati solo poche ore prima dell’evento nel rispetto della tradizione originale del flash mob sul sito http://ilcostumista.wordpress.com/

Come funziona

Si arriva nel luogo dell’appuntamento 15 minuti prima dell’orario fissato vestiti in modo normale, con indosso un impermeabile o un paio di pantaloni facili da levare. Alle 15 in punto vedrete una persona riconoscibile tirerà fuori un Liquidator e sparerà acqua verso il cielo. Questo è il segnale! A questo punto tutti i convenuti dovranno togliersi i pantaloni o gettare via l’impermeabile e iniziate a passeggiare sul luogo come se tutto fosse normale.

Sono ammessi tutti i tipi di costume: tanga, slip, boxer, short, surf, bermuda etc.
Ma è nessuno resterà nudo: la parte superiore del corpo deve essere assolutamente normale: camicia, maglietta, giacca, cravatta, mimetica militare o divisa di Star Trek!

Perché lo facciamo?
Perché anche la città può diventare un luogo divertente come una spiaggia.
Perché vogliamo uscire e far uscire tutti dal solito tran tran cittadino!
Ma non siamo esibizionisti per questo vorremmo che tutto questo rimanesse una sorta di bello spettacolo al maschile… non vogliamo discriminare, non siamo maschilisti, non siamo necessariamente gay. Questo solo perché non vogliamo che questo Flash Mob diventi uno strip bar!

Se poi le ragazze proprio non resisto e vogliono partecipare. Sono le benvenute: ma sappiano fin da subito che NON ACCETTEREMO PROVOCAZIONI!

Per maggiori informazioni - http://ilcostumista.wordpress.com/

Su Facebook:
gruppo roma - http://www.facebook.com/event.php?eid=85109636874&ref=mf
gruppo milano - http://www.facebook.com/event.php?eid=76208254527&ref=mf
gruppo bologna - http://www.facebook.com/event.php?eid=114559163384&ref=nf
gruppo genova - http://www.facebook.com/event.php?eid=112396311448&ref=mf

[fonte: email]

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Don Benito, un prete su Facebook: "Col web parlo ai giovani"

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 14 maggio 2009

Come Guardare tutte le Foto su Facebook anche dei Nemici

Avete mai voluto guardare le foto di qualcuno ma non siete amici su FB? Una nuova applicazione di Facebook chiamata Seegugio vi permette di farlo in maniera facile e veloce. Per prima cosa collegatevi a questa pagina: link

adesso potrete cercare tutte le foto contenenti una certa persona in 3 modi:

  • MOSTRA ALBUM: avrai accesso a tutti gli album di amici in cui il soggetto che stai cercando è stato taggato.
  • SCOPRI LE FOTO: potrai vedere tutte le foto di Facebook contenenti la persona in questione.
  • FOTO CON I TUOI AMICI: scoprirai le immagini in cui l’utente che cerchi è taggato insieme ad i tuoi amici.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Il Nobel per la Pace 2010 a Berlusconi, un comitato si è già attivato

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Foto di pazienti su sito infermiera

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 13 maggio 2009

Easter Egg su Facebook: ecco gli effetti speciali!

Anche Facebook regala ai suoi utenti le tanto divertenti Easter Eggs, le sorprese nell'uovo di Pasqua tanto diffuse soprattutto sui videogiochi e nelle console, nei quali i programmatori inseriscono da sempre piccoli effetti grafici, sotto-giochi nascosti o stranezze di vario genere seguendo una determinata combinazione di tasti. Nel caso di Facebook andiamo nella home page e clickiamo in un punto qualsiasi della pagina, premiamo Su, Su, Giù, Giù, Sinistra, Destra, Sinistra, Destra, B, A, Invio e facciamo un altro click in un punto qualunque della pagina... L'effetto dell'easter egg del tutto e per tutto identico al famoso Konami Code? Lampi, flash e strani riflessi ogni volta che si sposta il mouse o si scrive qualcosa.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

I Facebook dipendenti rischiano l'obesità

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook e gossip tra Belen Borriello

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

lunedì 11 maggio 2009

In Italia arriva il Nokia N97 dedicato a Facebook

Nokia N97 è stato svelato a Barcellona all’evento internazionale organizzato dalla casa finlandese, si tratta del più avanzato smartphone delle Nseries, il primo con schermo touchscreen e con tastiera completa QWERTY scorrevole. Suadente e mordbido nel design, ha uno stile simile al Nokia 5800 da chiuso, ma da aperto dà il meglio di sè diventando un communicator coi fiocchi.
Lo vedremo ufficialmente al World Mobile Congress 2009, ma nel frattempo possiamo anticiparvi la scheda tecnica. Lo schermo è da 3.5″ touchscreen, la tastiera QWERTY è ampia e comoda, è dedicata al social networking come per Facebook e alla navigazione su Internet, all’istant messaging e all’editing di email e sms.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Facebook esortato a rimuovere i negazionisti dell'olocausto

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

venerdì 8 maggio 2009

Maggiorate, niente più sovrapprezzo

Le donne inglesi vincono la loro personale battaglia sulla "coppa DD" costringendo, dopo una accesa polemica nata e cresciuta sul social network Facebook, l'azienda Marks & Spencer a cancellare la sovrattassa di due sterline sui reggiseni di taglia oltre la quinta. "Cerchiamo sempre di fare la cosa giusta per i nostri clienti e credevamo di averla fatta, ma è chiaro che abbiamo sbagliato questa volta", ha clamorosamente ammesso il presidente dei M&S Stuart Rose. "Da sabato, non importa se cerchi una taglia large o small, il prezzo sarà lo stesso", ha aggiunto.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

In Gran Bretagna vincono le donne, niente maxi-tasse per i maxi-reggiseni

La nota catena di grandi magazzini britannici Marks&Spencer (M&S) ha tolto il sovrapprezzo sulle taglie più grandi di reggiseni, che partiva dai reggiseni coppa DD. Una decisione arrivata dopo le proteste scatenate nei giorni scorsi dalle donne britanniche in particolare su Facebook, che ha costretto l'azienda a chiedere pubblicamente scusa con una campagna pubblicitaria ad-hoc. Su Facebook era nato il gruppo Bust 4 Justice contro la «discriminazione delle donne ben dotate», a cui hanno aderito oltre 13.000 persone in pochi giorni!

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

Polizia di Stato: ora anche su Facebook e YouTube

Ieri, in occasione della festa per il 157° anniversario della fondazione della Polizia di Stato, è stata annunciata una nuova iniziativa che ha come scopo quello di avvicinare i tutori dell'ordine pubblico ai cittadini. "C’è più sicurezza insieme" è lo slogan coniato per l'occasione, che vede la Polizia fare il proprio ingresso tramite l'Agente Lisa nel social network Facebook prima come utente e poi con una pagina ufficiale, e nel sito di condivisione di filmati YouTube con un canale video ufficiale.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

giovedì 7 maggio 2009

Brunetta contro i fannulloni di Facebook in Italia

Renato Brunetta vuole l'installazione di un filtro per impedire di accedere a Facebook dai pc dei dipendenti pubblici.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

mercoledì 6 maggio 2009

Brinda con il papi e Noemi: i fotomontaggi con Berlusconi fanno impazzire la Rete

Dubbi sull’autenticità delle foto di Silvio Berlusconi al party di Noemi. Dilaga la satira online: migliaia di foto taroccate. Un blog raccoglie gli scatti improbabili: il Premier con la festeggiata, Che Guevara, Fonzie, Tafazzi, Dexter e l’Incredibile Hulk…

Le foto della festa di Noemi sono false. No, non è vero: le immagini sono quelle che sono, rispecchiano la realtà dei fatti.

Da una parte i ragionevoli dubbi di molti, anzi moltissimi blogger. Dall’altra la difesa del Premier - ieri a Porta a Porta - e del settimanale Chi, che ha pubblicato il servizio sul party incriminato anticipato da Studio Aperto, che due giorni fa ha mostrato in anteprima gli scatti.

L’oggetto del contendere sono, appunto, le foto del party della diciottenne napoletana al quale ha partecipato Silvio Berlusconi e che hanno scatenato l’ira dell’ormai ex first lady Veronica Lario.
C’è il Presidente del Consiglio che brinda con la festeggiata e poi sempre lui, Berlusconi, in posa con ospiti e camerieri.

Bene, queste immagini, oltre a scatenare un tornado domestico e annesso divorzio, hanno scatenato anche la fantasia della Rete. Prima le più o meno acute osservazioni sull’autenticità del prodotto e, poco dopo, una valanga di fotomontaggi: Silvio, Noemi e tutti gli altri che brindano con Obama, Mao, Darth Vader, la regina d’Inghilterra, Pino Scotto e comunissimi cittadini che si sono inseriti nel simpatico quadretto festaiolo.

Il blog che raccoglie tutti i fotoritocchi in questione si chiama, infatti, Brinda con Papi e - nel giro di un nanosecondo - ha conquistato spazio su tutti i maggiori siti di informazione. Già, perché di foto taroccate ne sono arrivate, e ne continuano ad arrivare a valanga, come sottolineano gli stessi ideatori dell’iniziativa.

[fonte: liquida.it]


Vuoi pubblicare anche tu una foto tarocca con Silvio Berlusconi? Scrivi a:

facebookitalia()fmailbox.com

indicando preferibilmente la url dove hai uploadato la foto (imageshack.us, flickr.com, photobucket.com, tinypic.com o quello che preferisci) o inviala in allegato. Le foto saranno pubblicate nel più breve tempo possibile.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'

sabato 2 maggio 2009

Microsoft lancia Vine Beta

Nuovo tassello nel mosaico, ormai condiviso e consolidato, dei social network. Con qualche marcia in più. Si chiama Microsoft Vine Beta ed è un sistema che integra i dati di Facebook, Twitter e di oltre 20.000 testate locali americane, compresi gli annunci di pubblica sicurezza delle istituzioni governative USA. Si tratta di una applicazione che risponde alle nuove esigenze del social networking di legarsi alle potenzialità offerte dai sistemi di geolocalizzazione, grazie alla crescente diffusione di dispositivi GPS, in grado di stabilire la posizione geografica dell'utente; in questo modo, l'utente può sapere non solo cosa stanno facendo i propri contatti, ma anche cosa sta succedendo nel contesto intorno a loro ed eventualmente comunicare per avere maggiori informazioni.

Se ti è piaciuto l'articolo, faccelo sapere con un 'Mi Piace'